Centro Studi Federico II importante incontro in Vaticano con il Cardinale Filoni

Veduta di Roma

Il Presidente Giuseppe Di Franco: “Grazie al cardinale Filoni, andiamo verso un convegno sul dialogo tra le religioni e Roma ne sarà la capitale”

Il cardinale Fernando Filoni, Gran Maestro dell’Ordine dei Cavalieri del Santo Sepolcro, ha ricevuto a Roma, nella suggestiva e storica sede del Palazzo della Rovere presso il Vaticano, il Presidente del Centro Studi Federico II di Palermo, Dr. Giuseppe Di Franco, e il Presidente del Comitato tecnico scientifico del suindicato Centro Studi, il giornalista parlamentare Prof. Mario Nanni.

Da sin. il giornalista parlamentare Mario Nanni, S.Em. il Cardinale Fernando Filoni, il Presidente del Centro Studi Federico II, Giuseppe Di Franco.

Del Comitato fanno parte anche le seguenti personalità: i giornalisti e scrittori internazionali Francois Vayne e Goffredo Palmerini, il M° Diego Cannizzaro, l’Arch. Flora Mondello, la Dr. Teresa Di Fresco, i giornalisti Stefano Vaccara e Josephine Buscaglia Maietta di New York, laDirettrice d’orchestra Maria Luisa Macellaro La Franca di Bordeaux e il Prof. Pietro Luigi Matta.

Nel corso del lungo e cordiale colloquio, svoltosi lunedì 11 Luglio 2022 e al quale era presente il capo della Comunicazione dell’Ordine del Santo Sepolcro, Francois Vayne, è stata varata la realizzazione di un Convegno internazionale sul dialogo tra le principali religioni, nel solco e nello spirito federiciano e del magistero della Chiesa. La manifestazione sarà organizzata in collaborazione e in stretta sinergia con il Vaticano, l’Ordine Equestre del Santo Sepolcro e il Centro Studi Federico II.

Dopo la pausa estiva si passerà alla definizione dei dettagli organizzativi di questa importante iniziativa. Palazzo della Rovere, sede dell’Ordine dei Cavalieri del Santo Sepolcro, è un edificio storico del Cinquecento; all’interno dei saloni e delle stanze sono presenti affreschi del Pinturicchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *