Ultime

Catania: Museo Emilio Greco la Mostra d’arte contemporanea “Contenutismi stilistici”

Esposte 42 opere. La mostra resterà aperta fino al 17 giugno

Pin It

 

Fino al 17 giugno al Museo Emilio Greco di Catania è in corso la Mostra d’arte contemporanea “Contenutismi stilistici”. Promossa dall’Accademia Federiciana per il VII “Festival siciliano della Cultura” e curata dal noto critico d’arte Fortunato Orazio Signorello, la mostra propone, costituendo una panoramica diversificata delle più varie tendenze, opere figurative, astratte, informali e concettuali eseguite da 44 artisti contemporanei: Innoccenza Alessi, Marlena Justyna Banbura, Cettina Cannella, Sebastiano Cantarella, Serena Capizzello, Eleonora Catania, Marisa Cacciola, Alberto Correnti, Rosaria Dattero (Roda), Anna Di Mauro, Guglielmo Donzella, Nelly D’Urso, Giuseppe Ferrato, Adriana Garozzo, Angela Giglio, Nicolò Grasso, Rossana Grasso, Domenico Guzzetta, Pinella Insabella, Giovanna Isaia, Anna Maria La Torre, Francesco Lotti, Eliana Manitta, Salvatore Milazzo, Ciro Mozzillo, Salvatore Musumeci, Celestina Pace, Ida Pace, Letizia Pace, Gaetano Puleo, Gabriella Puliatti, Silvano Raiti, Vittorio Ribaudo, Elio Ruffo, Loredana Ruffo, Graziella Russo, Antonella Serratore, Fortunato Orazio Signorello (è anche un apprezzato pittore figurativo), Giuseppe Spinoso, Rosa Maria Taffaro, Emma Traina Ghirardini, Pietro Alessandro Trovato, Luisa Turinese, Angela Maria Viscuso.

 

 

Per meglio valorizzare correnti ed espressioni stilistiche relative all’arte contemporanea di oggi, Signorello ha selezionato opere (soprattutto oli, acrilici, disegni, pastelli, tempere e tecniche miste) eseguite su vari supporti, con tecniche tradizionali e anche innovative, da artisti di più generazioni; mettendone in luce così, per meglio evidenziare l’aspetto linguistico della ricerca artistica contemporanea, la loro creatività e il loro talento.

 

Promossa con il patrocinio della Kritios Edizioni, la mostra – ben calibrata nell’ampia scelta delle opere e nell’allestimento – propone tecniche e approcci formali singolari ed eterogenei degli esecutori, ai quali è stata data la possibilità di esprimere appieno il proprio potenziale culturale e di sperimentazione.

La mostra è visitabile da lunedì a sabato dalle 9.00 alle 18.30, domenica dalle 9.00 alle 12.30. Ingresso libero.

NELLE FOTO OPERE DI:

Pietro Alessandro Trovato, “Mele verdi e rosse sotto vetro”, olio su tela, cm 50×40, 2017.

Ciro Mozzillo, “La morte di Lucifero”, olio su tela, cm 70×100, 2018.

Silvano Raiti, “Tramonto siciliano”, olio su tela, cm 100×100, 2018

Gaetano Puleo, “Red Horse”, acrilico su tela. cm 120×100, 2018.

Salvatore Musumeci, “Riflessi”, computer art, cm 84×80 cm, 2018.

Francesco Lotti, “Protetta dagli occhiali”, tecnica mista (acrilici e inchiostri serigrafici) su tela, cm 30×25, 2007.

Serena Capizzello, “Sapore di quotidianità”, matita su cartoncino, cm 26×19 cm, 2014.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*