Calcio a 5 – Serie C1: terza vittoria consecutiva per il Mascalucia

Calcio a 5 – Serie C1: terza vittoria consecutiva per il Mascalucia

Terza vittoria consecutiva: il Mascalucia vede la vetta

due giocatori di calcio a 5 durante una partitaLa vittoria della scorsa settimana ha dato la spinta giusta al Mascalucia, che nella sesta giornata di campionato archivia la fastidiosa pratica Pro Gela con il risultato finale di 4-3, figlio delle triplette di Marchese e Guaia (Pro Gela) e del gol di Daniele Bosco.

Il Mascalucia inizia la gara con l’atteggiamento giusto e mette sotto torchio immediatamente l’avversario costruendo più palle gol. Sono due, infatti, i miracoli di Invincibile, che soccombe alla terza palla gol casalinga, finalizzata dal solito Daniele Bosco. Dopo l’1-0 i padroni di casa continuano la loro cavalcata alla ricerca del raddoppio, ma la Pro Gela non demorde e ottiene il pareggio con un sinistro da fuori di Guaia. Il momentaneo pareggio scuote gli etnei che macinano gioco e accelerano i ritmi: Marchese, per ben due volte, fredda il portiere avversario e porta il Mascalucia sul 3-1. Il duplice fischio sancisce un risultato meritato, conseguenza di una prestazione maiuscola dei padroni di casa.

Nella ripresa i ritmi rimangono alti e il Mascalucia amministra con sapienza la gara. Dopo tre minuti, Marchese raccoglie una palla dai dieci metri, calcia e realizza il gol del 4-1, oltre che la tripletta personale, che mancava dalla prima gara stagionale contro l’Assoporto Melilli (in quella gara sono state 5 le reti di Marchese). Sul 4-1 la Pro Gela prova ad uscire la testa dal guscio con la sua specialità, il portiere di movimento. Pavone, Marchese, Finocchiaro e Gianluca Marino sfiorano il gol a porta vuota in più occasioni, ma sono gli ospiti a passare per due volte e riaprire la gara, con altre due reti di Guaia. Sul 4-3 gli animi si scaldano, ma il triplice fischio mette tutti d’accordo e consegna al Mascalucia una vittoria meritata che proietta gli uomini di mister Zinna a tre lunghezze dalla vetta, grazie al pareggio tra Mabbonath e Cus Palermo. <<Sono soddisfatto della prova – dice mister Zinna a fine gara – Certo, commettiamo sempre l’errore di lasciare in gara gli avversari, ma non ho visto le lacune enormi delle passate settimane e questo mi rende fiducioso. Avrei voluto anche dare spazio a Di Mauro e Tropea perché credo in loro, ma ho fatto altre scelte per motivi che spiegherò ai ragazzi. Siamo reduci da due vittorie che difficilmente dimenticheremo – conclude Zinna – e con questo spirito possiamo andare lontano>>.

Vittoria, secondo posto e vetta più vicina. Il campionato del Mascalucia comincia ad essere veramente interessante.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*