Ultime

Buon 2015 dal Granello di Sale e dalla redazione. Ci prendiamo qualche giorno di pausa

Pin It

Ecco quello che abbiamo realizzato quest’anno.


Il Granello di sale nel 2014 ha aperto in Mugello altre due case alloggio per donne in difficoltà. Oggi, Casa Cristina, L’Arcolaio e Casa Paola, accolgono 5 donne ed un bambino. Grazie alla volontà e alla tenacia di chi ha creduto fortemente in questo progetto, anche la ASL 10 e la Società della Salute del territorio si sono accorte del lavoro svolto dall’associazione che mostra risultati a dir poco positivi.

Obiettivi 2015 de Il Granello di sale
Il Granello di Sale ha visto approvato dalla Società della Salute, proprio in questi giorni,il nuovo progetto per il 2015 che prevede l’apertura di altre due case alloggio: Il Nido, dedicato a donne con figli, e Casa Irene, rivolta a donne con leggere disabilità psicofisiche.

Il Mio Giornale ha realizzato servizi importanti affrontando temi di grande attualità quali: il trapianto degli organi, l’ergastolo ostativo, il femminicidio, le MGF (mutilazioni genitali femminili), tanto per citarne qualcuno. Ma la redazione si è occupata anche di poesia e racconti, ha recensito libri e ha presentato brani musicali e nuovi autori.

Obiettivi 2015 de Il Mio Giornale
Aumentare il numero di lettori e fidelizzarli in modo che cresca la loro partecipazione attiva al giornale. Inoltre, se le risorse economiche ce lo consentiranno, migliorare la grafica del giornale e occuparci in prima persona di più temi e storie a cui occorre dare voce.

E ora, dopo questo resoconto e questa dichiarazione d’intenti che ci impegna con tutti voi, vogliamo ringraziare i nostri collaboratori, i soci sostenitori, i simpatizzanti, le volontarie e i volontari che offrono la loro opera, chi al giornale, chi nelle case alloggio e dire loro: GRAZIE! Per avere creduto in questa mission, grazie perché senza di voi non potremmo realizzare nulla. Buon 2015 e che il nuovo anno sia foriero per tutti di giustizia sociale, perché come diceva il presidente Sandro Pertini: “la libertà senza giustizia sociale non è che una conquista fragile che si risolve per molti nella libertà di morire di fame. Bisogna che alla libertà sia unita la giustizia sociale, sono un binomio inscindibile…”.

LA REDAZIONE SI PRENDE UNA PAUSA NEI GIORNI 31 DICEMBRE, 1 E 2 GENNAIO. AUGURI!
Nella foto: un momento della festicciola di Natale, a Casa Paola, con alcune volontarie e le ospiti.

Pin It

2 Commenti su Buon 2015 dal Granello di Sale e dalla redazione. Ci prendiamo qualche giorno di pausa

  1. Lucia Bonanni // 31 Dicembre 2014 a 12:20 //

    AUGURI.
    Saluti.
    Lucia

  2. ERNESTO BODINI // 1 Gennaio 2015 a 01:21 //

    Spett.le Redazione, Gentili Volontari, desidero trasmettere a voi tutti i miei sentimenti di vicinanza per l’opera da voi intrapresa e degnamente proseguita sino ad oggi, dando voce a chi voce non ne ha in qualunque contesto sociale e momento, offrendo queste pagine per poter esprimere le proprie sensazioni e considerazioni su fatti e persone che, a vario titolo, sono stati protagonisti determinando o condizionando la vita di tutti noi… Un giornale liberale, democratico “vero” e soprattutto diretto con onestà intellettuale, ha tutti i reali presupposti (e non la presunzione) di rispondere, sia pur in forma modesta, ai bisogni sociali…! Personalmente proseguo restando vicino a tutti voi. Cordialmente, Ernesto Bodini

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*