Ultime

Borgo San Lorenzo (FI): riapre oggi la strada di Mucciano

Pin It

Grazie ad un buon lavoro di coordinamento lavori effettuati in soli quattro giorni

Riapre oggi pomeriggio, in tempi da record, la strada di Mucciano

Terminano così le opere del collettore fognario che riguardano la strada comunale chiusa martedì scorso

 

logo del comune di Borgo San LorenzoStavolta il coordinamento tra Comune, Publiacqua ed impresa appaltatrice ha dato ottimi frutti. E grazie anche al meteo favorevole ed alle verifiche sulla possibile presenza di ordigni bellici che ha dato esito negativo, i lavori di realizzazione del collettore fognario Panicaglia-Piazzano lungo la strada comunale di Mucciano, sono terminati dopo solo quattro giorni. Ben nove in anticipo rispetto a quelli previsti in ordinanza. E così, già oggi pomeriggio il tratto di strada nei pressi del sottopasso ferroviario sarà riaperto. Per la gioia degli abitanti e delle attività della zona, che stavolta hanno visto i disagi veramente limitati. Le tubature sono state rapidamente posate e la strada già riasfaltata e quindi già percorribile. I lavori proseguiranno nei campi e a margine della S.R. 302 (Faentina), per poi intersecarla all’altezza di via del Palagetto fino all’intersezione con via del Cantone, che dal 1 febbraio 2014 è interrotta a causa della frana. Per questo, in settimana, i tecnici di Publiacqua e del Comune si incontreranno appositamente per affrontare i problemi che sorgeranno per i residenti della zona e trovare la miglior soluzione possibile da un punto di vista tecnico ed economico.

“Siamo veramente soddisfatti di questa rapida conclusione dei lavori sulla strada comunale di Mucciano, spiegano l’assessore ai lavori pubblici, Giacomo Pieri, ed il sindaco, Paolo Omoboni. Abbiamo concordato con le ditte ed i nostri uffici la soluzione più rapida e adeguata per gli abitanti del territorio, con i quali ci siamo incontrati e condiviso le difficoltà. Crediamo che il risultato sia migliore delle più rosee aspettative e permette ad un’opera importante per il territorio di proseguire. Segno che un buon coordinamento porta buoni frutti.”

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*