Ultime

Atleti palestinesi a Monserrato per costruire ponti con lo sport

Pin It

delegazione palestinese a MonserratoAnche quest’anno, per il terzo anno di seguito, un gruppo di giovani atleti palestinesi è sbarcato in Sardegna: un allenatore, una calciatrice e cinque atleti della squadra “Shabab Ariah” di Gerico sono ospiti dell’Associazione “Ponti non muri” di Sassari, per uno stage di due settimane. Gli atleti si allenano e gareggiano con il Cus Sassari e la calciatrice gioca con la Torres Femminile calcio a 5. Maamon Bale, Murad Mughrabi, Mohammed Dweedar, Tariq Samarat, Sara Barakat, Manar Barhame e Natali Shaheen si sono presentati durante due incontri pubblici, prima ai cittadini di Sassari e poi a quelli di Monserrato, ospiti delle associazioni Pauly, Prometeo, Sardegna Palestina e della Comunità palestinese di Cagliari. I giovani, dai 14 ai 26 anni di età, hanno raccontato la difficoltà di crescere e fare sport in un territorio occupato dalle forze armate israeliane da più di settant’anni. Lo stage si concluderà a Roma con una gara podistica e una serie di incontri culturali in cui i ragazzi si racconteranno

Bellissimo e, a volte commovente, l’incontro della delegazione di giovani atleti palestinesi,  guidata  dal medico palestinese  Nabil Kahir,  con un folto gruppo di cittadini di Monserrato e con diversi esponenti della comunità palestinese del cagliaritano ,  nella nuova sede con un ampio giardino che l’associazione Pauly Onlus divide con i trapiantati della Prometeo Aitf Onlus, nella centralissima via del Redentore

Un incontro significativo che ha evidenziato i grossi limiti posti allo sviluppo della pratica sportiva dei palestinesi dalla occupazione della Palestina da parte dei militari israeliani , con interminabili file ai checkpoint che impediscono ai cittadini ed agli atleti di potersi muovere liberamente.

I giovani atleti hanno raccontato che talvolta per raggiungere Gerico da Ramallah per allenarsi o gareggiare, può non bastare una intera giornata, per cui è condivisa da tantissimi la proposta di una pacificazione dello Stato palestinese e l’esigenza che si abbattano tutti i “muri” che ostacolano la crescita sociale.

Diversi sono stati gli interventi dei cittadini di Monserrato,  tra i quali quello dell’ex Sindaco di Monserrato, Marco Sini,  che ha visitato la Palestina ed ha anche scritto un libro su questo evento, un saluto agli ospiti  anche da Pino Argiolas, presidente della associazione Prometeo Aitf Onlus,  che ha ricordato che la solidarietà con il popolo palestinese è di vecchia data.

Carlo Marras, presidente di Pauly Onlus, ha pubblicamente annunciato che a breve la sede di Pauly Onlus e Prometeo Aitf Onlus, sarà inaugurata ufficialmente e sarà una nuova struttura a disposizione di tutti i cittadini  per attività culturali e di solidarietà.

L’incontro si è concluso con un rinfresco preparato dalla comunità palestinese molto apprezzato, vista anche l’ora, dai monserratini presenti.

 

Fonte Ufficio stampa Pauly Onlus, Prometeo Aitf Onlus e Ponti non muri

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*