Ultime

Appello della Lida di Caltanisetta

Pin It

Riceviamo e pubblichiamo:

 

Volontari LIDA di Caltanissetta: “Come non arrendersi in una situazione come questa”.

Da 5 lunghissimi anni ci battiamo in difesa dei comuni amici a 4 zampe a Caltanissetta e provincia senza tralasciare alcun aspetto dell’annoso problema che ogni anno nella sola Caltanissetta conta una media di 150 abbandoni (soprattutto cuccioli ma non solo), una popolazione randagia che cresce di anno così come il numero degli ospiti (fortunati) nel nostro rifugio ma soprattutto quelli ingabbiati nel mega canile/deposito convenzionato con il Comune nisseno.

Nel solo mese di Agosto abbiamo speso oltre 1600 euro in viaggi aerei per cuccioli e cani adulti accolti in altri rifugi o adottati al nord. Abbiamo speso 950 euro in sterilizzazioni a causa dell’ennesima interruzione del programma di sterilizzazione del Comune. Siamo gli unici ad intervenire per soccorsi veterinari urgenti di gatti poiché il nostro Comune non si è ancora convenzionato con alcun veterinario privato per quest’importantissimo servizio! Non esiste infatti un gattile in tutta la provincia ed i gatti sono esclusi da qualsiasi tipo di assistenza istituzionale.

 

 

A causa dei moltissimi nuovi interventi abbiamo ad oggi accumulato un debito di 3.3500 euro. Abbiamo creato infatti un piccolo rifugio privato che ospita al momento 49 cani con un costo medio mensile di 1200 euro

(350 euro di affitto, 250 euro rimborso spese di una persona fissa per le mansioni giornaliere, 500 euro cibo). A queste spese vanno poi aggiunti veterinario, spese per esami di laboratorio, farmaci, manutenzione, decespugliazioni, vaccini, antiparassitari, luce ecc.

–          Emmezootecnici (339 4148029): debito di oltre 2200 euro

–          Farmacia Conti (0934 25222)     : debito di 800 euro

–          Ambulatorio Don Minzoni          : debito di 500 euro

–          Ambulatorio Wild Vet                 : debito di 50 euro

Spesso, per carenza di spazi al rifugio, ci siamo persino rivolti a pensioni private con una spesa di 1400 euro nel solo 2012.  

 

Un cane simbolo di tutti i nostri sacrifici del solo 2012 è il “nostro” splendido Rex, pastore tedesco abbandonato con una gravissima malformazione cardiaca a cui abbiamo dedicato l’intera nostra estate

 

Dopo 2 mesi di esami, terapie ed assistenza continua, Rex è stato operato a Catania da uno dei migliori cardiochirurghi d’Italia. Completamente ristabilito, il nostro campione ha lasciato la Sicilia raggiungendo la sua nuova meravigliosa famiglia nel milanese…

 

Un cane speciale, che dopo aver affrontato una situazione clinica drammatica, ha superato un viaggio della speranza con il solo sostegno della sua pallina! J

Fino a raggiungere l’amore di una famiglia speciale…

 

Rex oggi vive fra Milano e la villa al mare in Liguria della famiglia D’Amico. persone meravigliose con l’adozione nel sangue. I fratellini di Rex, come li chiama la dolce Maria Emilia infatti, sono 2 fratellini vietnamiti accolti fra le sicure braccia di questa bellissima famiglia italiana… Rex oggi ha completato questo splendido quadretto J

 

Non dimentichiamo mai però che i volontari vanno sostenuti sempre, 365 giorni l’anno! Anche quando (fortunatamente!) non hanno storie che attirano l’interesse dei media o comunque particolarmente toccanti… Una gara di solidarietà incredibile ci ha consentito di salvare Rex e di pagare i 2000 euro per l’intervento al cuore. Altrettanto importante è oggi aiutare questi pochissimi volontari siciliani che ogni giorno salvano una vita! Qui si lotta contro una caccia alle streghe verso i randagini che accudiamo per le strade… Spesso vengono avvelenati, accusati di aggressività incontrollabile, allontanati dai loro quartieri (che equivale ad un abbandono!), investiti… In attesa di un’inversione culturale nel sud Italia, è importantissimo sostenere quelle coraggiose persone che in prima linea combattono l’ignoranza e la zoofobia. Disinteresse delle Istituzioni e violenza umana rendono questo mondo veramente uno schifo… Ma l’altra faccia della medaglia sono proprio questi ragazzi (e meno giovani) che da soli affrontano a testa alta chiunque maltratti un animale.

 

Un’assemblea di domenica 11 novembre ha rischiato di chiudere per sempre una piccola grande associazione come la LIDA Caltanissetta. Abbiamo deciso di resistere ancora fino alla fine dell’anno sperando in un piccolo miracolo che possa aiutarci a ritrovare la forza di continuare a sostenere la nostra causa. Siamo però davvero molto scoraggiati per una situazione gravissima che non ci consente di “lavorare” sereni… Un debito di entità davvero preoccupante; l’impossibilità di eseguire alcuni importanti lavori di preparazione all’inverno per i nostri dolcissimi ospiti scodinzolanti al rifugio…

Avremmo voluto acquistare dei materiali per rifare (noi e senza costi di manodopera!) le zone di copertura dei 9 recinti alberati in cui i nostri piccoli amici corrono e giocano mentre noi ci occupiamo di tutti i loro bisogni… Ma abbiamo optato per la partenza in aereo di 61 cuccioli e 6 adulti dal mese di luglio ad oggi…. Insomma siamo costretti a chiedere dei sacrifici (che non dovrebbero fare!) anche ai nostri angeli pelosi del rifugio…

 

 

Tutto questo amici rischia di scomparire come una bolla di sapone….

 

NON PERMETTIAMO CHE IL CUORE ANIMALISTA DELLA SICILIA SMETTA DI BATTERE!

 

Se esistono nel nostro generoso Paese Associazioni più grandi e più importanti della nostra piccola realtà che volessero proporci una sorta di gemellaggio con la cenerentola delle Associazioni di protezione animale, la piccola LIDA Caltanissetta, saremmo felicissimi di poter collaborare per salvare dalla crudeltà e dalla violenza centinaia di piccole innocenti vite ogni anno.

Nella speranza che un giorno i nostri figli possano risparmiarsi le atrocità che i nostri occhi vedono ogni santo giorno qui!

Da soli non possiamo farcela…. Non resisteremo ancora a lungo e già dal prossimo mese non saremo in grado di acquistare neppure il cibo per i 64 animali (fra cani e gatti) che abbiamo sotto la nostra responsabilità!

Difficilissimo in Sicilia trovare belle e responsabili adozioni purtroppo. Per tale ragione siamo disposti a fare ancora sacrifici economici immani pur di garantire ai nostri beniamini trampolini di lancio per un futuro splendente da altri rifugi dove certamente è più semplice trovare dei seri adottanti.

Chi non avesse la possibilità di accogliere in stallo uno dei nostri piccoli amici può invece aiutarci a rendere il nostro rifugio un posto migliore e sempre più efficiente. Aiutarci a venir fuori da questo vortice di debiti sparsi in tutta la città… A pagare i costosissimi viaggi aerei che i nostri animali affrontano speranzosi ogni mese Persino il carburante utilizzato dalle nostre professionalissime guardie zoofile oggi per noi è un grave handicap… Segnalazioni di maltrattamento e abbandono di animali giungono al numero della LIDA ogni giorno. ogni indagine ha un costo rilevantissimo che deriva da appostamenti, rilievi vedeofotografici da effettuarsi quasi giornalmente per dimostrare la continuità del reato. ogni attivitò del nostro nucleo è realizzata con mezzi propri: dall’auto al carburante, dall’inchiostro della stampante alla stampa della modulistica, fino alla cura ed al ricovero degli animali sotto sequestro per cui offriamo GRATUITAMENTE al Tribunale la custodia giudiziaria. Non pensiamo nemmeno infatti di scatenare le malelingue che ci accuserebbero di sequestrare animali per poi ottenere le spese di custodia…

 

 

Per donare alla LIDA Caltanissetta visita la pagina “Sostienici” del nostro sito www.lidacaltanissetta.it oppure dona subito scegliendo una delle modalità previste:

 

-BONIFICO BANCARIO dal conto corrente di un qualsiasi istituto bancario indicando le seguenti coordinate bancarie :

a favore di L.I.D.A CALTANISSETTA, IBAN: IT53Y0316501600000071000580

SWIFT (per bonifici dall`estero): IWBKIT

 

– ASSEGNO non trasferibile intestato a L.I.D.A. Caltanissetta

L’assegno deve essere inviato al seguente indirizzo:

L.I.D.A. Caltanissetta

Via La Cittadella, 106 93100 Caltanissetta

Si consiglia l’utilizzo di spedizione Raccomandata o Assicurata

 

– DONAZIONE TRAMITE PAYPAL copiando ed incollando nel vostro browser il seguente link:

https://www.paypal.com/cgi-bin/webscr?cmd=_donations&business=Y4HLJWD88D3NY&lc=IT&item_name=L%2eI%2eD%2eA%2e%20Caltanissetta%20Onlus&item_number=Donazione%20libera¤cy_code=EUR&bn=PP%2dDonationsBF%3abtn_donateCC_LG%2egif%3aNonHosted

 

-CARTA DI CREDITO (server sicuro e certificato) copiando ed incollando nel vostro browser il seguente link:

https://checkout.iwsmile.it/Pagamenti/?ACCOUNT=701000580&AMOUNT=&ITEM_NAME=Contributo+rifugio+L.I.D.A.+Caltanissetta&ITEM_NUMBER=%27ID01%27&QUANTITY=1&URL_OK=&URL_BAD=&FLAG_ONLY_IWS=0

“causale già inserita automaticamente”

 

– POSTEPAY nr 4023600556522730 intestata a Salvatore Colonna (c.f.: CLN SVT 76E19 C351V)

Utilizzando questa modalità di donazione dovrà far seguito e-mail da spedire all`indirizzo lidacaltanissetta@fastwebnet.it ove specificare la causale.

 

La L.I.D.A. non ha alcuna finalità di lucro: gli associati e i volontari non percepiscono nessun rimborso.

Le risorse vengono reinvestite nelle attività dell`Associazione, per potenziarle al fine di offrire dei servizi migliori agli animali.

L`Associazione vive con le quote dei soci, con le donazioni e con i contributi legati ad alcune convenzioni.

Per sostenere la L.I.D.A. Caltanissetta si può diventare soci o erogare contributi liberi nelle seguenti modalità:

 

-DONA IL 5 X MILLE A LIDA CALTANISSETTA. E` facile e non ti costa nulla! E` sufficiente apporre la tua firma nella casella “Sostegno delle organizzazioni non lucrative…” e indicare unicamente il codice fiscale della LIDA: 92048100850.

I modelli sono:

– modello CUD 2012

– modello 730 del 2012

– modello UNICO persone fisiche 2012

 

Inoltre, la L.I.D.A. è un`associazione ONLUS: le donazioni possono essere detratte dalla denuncia annuale dei redditi, sia dalle persone fisiche sia dalle persone giuridiche.

I contributi (sia quelli liberi che le quote di iscrizione) sono deducibili dalla dichiarazione dei redditi delle persone fisiche come indicato dall`art. 13 i-bis D.L 4/12/97 n.460 – TUIR (detrazione d`imposta del 19% per un contributo massimo di 2.065, 83 Euro). Per le imprese il beneficio fiscale detraibile, come previsto dall`art. 65 del TUIR, e pari ad un importo non superiore a 2.065, 83 Euro o al 2% del reddito d`impresa dichiarato.

Per ottenere le agevolazioni fiscali è necessario conservare le ricevute dei versamenti effettuati.

 

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*