Ultime

Anche Siena conta i suoi homeless

Pin It

homeless-dogs-and-owners-4

La crisi ha mandato sul lastrico tante aziende e messo in ginocchio anche diverse famiglie. Chi ha perso il lavoro, chi non riesce a trovarlo e chi, soprattutto, non ha nemmeno un posto dove vivere. Sembra quasi assurdo al giorno d’oggi, quando siamo praticamente sommersi dalla tecnologia, dover pensare che ci sia gente che non ha nemmeno un tetto sulla testa. E così, anche in queste vicine festività, c’è chi visita portali come Migliorcontocorrente.org per trovare una soluzione d’investimento ancora interessante, nonostante tutto, e chi, invece, da investire non ha più nulla.

Questa è la triste vicenda di alcuni senza tetto che sono stati avvistati a Siena, uno addirittura fuori Porta Pisapini. Spesso, dietro a queste persone ci sono storie drammatiche di grave disagio sociale. Molti senza tetto, prima di diventarlo, erano persone con una vita normale, con un lavoro e degli affetti familiari. Poi, all’improvviso, accade qualcosa che rompe l’equilibrio e queste persone si vedono costrette a scegliere i margini della società. Altre volte però non si tratta esattamente di una scelta, ma si tratta di finire alla deriva a causa di problemi finanziari.

Purtroppo a oggi sono tante le famiglie che, sopratutto per colpa della crisi, hanno perso praticamente tutto. Commercianti che si sono visti costretti a chiudere l’attività, sommersi dai debiti e dalle tasse, strozzati da una pressione fiscale che in Italia è tra le più alte. E queste persone hanno dato fondo a tutti i loro averi, magari per pagare i due o tre dipendenti ed evitare che altre persone vivessero le loro medesime preoccupazioni. Difficile in queste condizioni far fronte alle spese mensili, come le utenze domestiche, e così, quando ti staccano luce, gas e acqua, cosa altro ti rimane da fare? Certe famiglie vivono praticamente in macchina, ma chi l’auto non ce l’aveva ha avuto come unica possibilità la strada.

E proprio in questi giorni che precedono le feste la situazione diventa ancora più triste. Siena non è una città abituata a vivere queste condizioni, eppure, non appena la notizia del senza tetto si è sparsa sul web, gli aiuti si sono immediatamente mobilitati. Ma non si tratta certo dell’unico caso, questo è forse quello localizzato più in centro, nelle periferie, purtroppo, i senza tetto sono tanti.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*