Ultime

Allietato dalla musica della Camerata de’ Bardi il convegno “Da Machiavelli al Segretario del futuro”

Pin It

Borgo San Lorenzo, 23 settembre 2013

La Camerata de’ Bardi a Villa Corsini per il Convegno Nazionale

“Da Machiavelli al Segretario del futuro”

 

Venerdì 20 settembre 2013 l’Ensemble strumentale della mugellana Camerata de’ Bardi si è esibito a Villa Corsini, nella frazione imprunetina di Pozzolatico.

L’Ensemble, formato da Roberta Landi Malavolti al violino (recentemente rientrata dalla prima tappa milanese del tour di Renato Zero), Matteo Bartoletti al clarinetto (valido e prezioso sostituto di Sabrina, sorella di Roberta, impegnata con il Maggio Musicale Fiorentino alla Scala di Milano e al Lingotto di Torino sotto la direzione di Zubin Mehta), Eiko Yamaguchi al clavicembalo e Sofia Folli, soprano, si è esibito nella splendida Galleria della Villa, decorata dagli affreschi dell’Albani, del Sacchi, del Passignano che inneggiano alle divinità campestri e all’eroicità della figura femminile.

Dimora medicea del Principe Giovan Carlo de’ Medici divenuto poi Cardinale, fu da lui venduta, nel 1644, al Marchese Andrea di Bartolomeo Corsini e, ad oggi, i discendenti ne curano la gestione.

L’Ensemble, su invito dell’Unione Nazionale Segretari Comunali e Provinciali di Roma, ha suonato a conclusione del Convegno Nazionale di Studi “Da Machiavelli al Segretario del futuro”, ricordando il 500° anniversario dalla pubblicazione del primo trattato politico moderno, “Il Principe” di Nicolò Machiavelli, Segretario della Seconda Cancelleria della Repubblica Fiorentina, nonché sposo di Marietta Corsini.

I brani proposti hanno riportato la platea di uditori nelle suggestive atmosfere musicali del Rinascimento fiorentino, nate proprio con il Circolo di intellettuali della Camerata de’ Bardi, formato da letterati e musicisti, fra i quali Giulio Caccini, Jacopo Peri, Luca Marenzio e il Conte Giovanni de’ Bardi, concludendo l’esibizione con un Canto carnascialesco scritto proprio da Machiavelli (rimane anonimo l’autore della musica), il Canto de’ Diavoli, ritrovato da Sabrina nella raccolta dei Canti per il Carnevale Fiorentino, conservata nella sezione musicale della Biblioteca Civica di Bergamo.

Al termine dell’esibizione l’Ensemble mugellano ha riscosso numerosi applausi e sentiti apprezzamenti per il repertorio proposto, per l’autentica ricerca e la capacità di far fare un tuffo in quella musica cameristica e salottiera della cinquecentesca Repubblica fiorentina.

 

L’Ufficio stampa dell’Associazione culturale “Camerata de’ Bardi”

Dr. Sabrina Landi Malavolti, mail associazione.cameratadebardi@gmail.com

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*