Ultime

ECCO ALCUNE TIPOLOGIE DI INVESTIMENTI SICURI E REDDITIZI

Pin It

 

 

 

Investimenti sicuri e redditizi, abbiamo all’interno della stessa frase due elementi che non vanno propriamente d’accordo tra di loro, o per lo meno questo è il pensiero comune. Si pensa infatti che un investimento, se sicuro (dal punto di vista del rischio per l’investitore) è anche un investimento che non rende niente, che fa perdere solo tempo all’investitore il quale avrebbe potuto comodamente e più facilmente tenere i soldi sotto il vecchio, buon materasso. Ecco, ci teniamo a dire che la verità non è esattamente questa, logicamente un investimento a basso rischio non potrà mai essere paragonabile ad un altro caratterizzato ad alto rischio, per quanto riguarda la redditività, ma vogliamo mostrarvi quali sono gli investimenti che pur presentando una bassa percentuale di rischio, possono comunque regalare delle belle soddisfazioni in termini economici.
Quindi vediamo insieme quali sono le tipologie di investimenti sicuri e redditizi:
1. TITOLI DI STATO: un grande classico, che ha fatto diciamo la storia degli investimenti. I titoli di stato vengono emessi dai governi per finanziare le proprie esigenze e far fronte alle attività istituzionali. Puntare sui titoli di stato Italiani (diventeremo quindi suoi creditori) permette un investimento praticamente sicuro al 100% (la possibilità che lo stato Italiano fallisca è veramente bassa) e con la giusta scelta dell’orizzonte temporale, una buona fonte di reddito.
2. OBBLIGAZIONI: e in particolare quelle indicizzate all’inflazione, le quali permettono di proteggere il proprio capitale soprattutto in ottica di investimenti a lungo termine. In questa tipologia di investimento, il nostro capitale viene protetto dall’effetto negativo dell’inflazione, a patto che la stessa cresca.
3. BUONI FRUTTIFERI POSTALI: questa tipologia di investimento è particolarmente indicata in quelle situazioni in cui la salute del mercato non è propriamente ottima, sono infatti garantiti dallo stato; l’unico rischio che si corre anche in questo caso è quello appunti di default statale.
4. CONTO DEPOSITO: i conti deposito non sono altro che dei conti bancari, che offrono all’investitore una percentuale di reddito annua sulla base del capitale depositato dallo stesso. Anche in questa situazione stiamo agendo in maniera sicura, in quanto il nostro capitale sarà protetto (fino ad una somma di circa 100.000 euro) dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. I conti deposito però, a fronte di un funzionamento semplice (gli interessi vengono versati direttamente sul conto), non garantiscono un rendimento sicuro, in quanto è praticamente impossibile prevedere gli andamenti dei tassi di interesse.

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*