Ultime

Al via la quarta edizione di “UNO”, concorso per monologhi teatrali

Pin It

Quarta edizione per UNO Concorso Monologhi Firenze

Giunto alla sua quarta edizione, UNO, il concorso di monologhi organizzato da Contaminazioni Teatrali, con la collaborazione di Tommaso Chimenti, Andrea Mitri e della redazione di Perlascena.it, è pronto per partire con la prima semifinale, sabato 8 marzo alle 21 al Teatro del Romito di Firenze.
A fronte delle quasi 100 domande provenienti da tutta Italia, sono stati scelti 14 concorrenti che si esibiranno nelle due serate di semifinale dell’8 e 15 marzo. I sei finalisti, selezionati da una giuria composta da giornalisti di settore quali Tommaso Chimenti, Gabriele Rizza, Gherardo Vitali Rosati, Simone Pacini e Matteo Brighenti, e dal voto del pubblico, si affronteranno nella finale del 29 marzo, dove invece verranno giudicati da una giuria composta da direttori di teatro fiorentini.
In palio una serata in un teatro fiorentino e premi per il miglior attore ed il miglior testo originale quest’ultimo  in libri offerti dalla casa editrice Titivillus.
Come sempre i concorrenti provengono da tutta Italia, anche se quest’anno , per la prima volta, è presente una forte componente di fiorentini.
L’anno scorso la vittoria era andata al napoletano Gianni Spezzano con “Patrizio”.
Alla prima semifinale partecipano Antonella dell’Ariccia con ” Bambola di casa”, Anna Serena con ” MeMoria”, Cristina Arnone” Congelata”, Luca Bernardini “Ultrà”, Adriano Mainolfi “La scrofa”, Giovanni Martucci “Karate Kill” e Lorenzo Terenzi con “Raffaella Carrà”.
Biglietti 10/8  prenotazioni 3428419128 (anche con sms)

www.contaminazioniteatrali.it\uno

Andrea Mitri
Ufficio Stampa UNO

 

BANDO DI CONCORSO:

L’ Associazione Contaminazioni Teatrali,  promuove in collaborazione con Tommaso Chimenti e con  “Perlascena – non periodico per una drammaturgia dell’oggi” la quarta edizione del concorso per monologhi denominato   UNO  , da tenersi nel mese di marzo 2014 presso il Teatro Romito di Firenze. –

ART. 1  Finalità del Concorso

Scopo del concorso è dare la possibilità a persone normalmente al di fuori dei circuiti teatrali di presentare ad un pubblico il proprio lavoro e il proprio mondo artistico.

ART. 2    Regolamento del Concorso

–  Il concorso si rivolge ad artisti che abbiano compiuto i 18 anni di età. Sono ammessi professionisti e non di qualunque regione d’Italia.

–   Il concorso è riservato alla messa in scena di un monologo di qualsiasi genere della durata minima di 8 minuti e massima di 15.  Il monologo deve avere un senso compiuto e non essere solamente l’estratto di un testo teatrale.

–  Si accettano solamente monologhi originali, di autori poco rappresentati e rielaborazioni di racconti. Monologhi di autori conosciuti e rappresentati , anche se rielaborati, non verranno presi in considerazione.

–  In scena possono essere presenti anche altri attori, ma gli stessi non devono interagire con l’attore/attrice protagonista, pena la squalifica.

– Il concorso si terrà presso il Teatro del Romito di Firenze.

ART. 3    Modalità di svolgimento e criteri di valutazione della giuria.

–   Il concorso si articolerà in due serate di semifinale (8 e 15 marzo 2014) a cui verranno ammessi 14 monologhi ( 7 per serata ) ed una serata finale (29 marzo 2014) a cui parteciperanno i monologhi classificati ai primi due posti  delle due  serate più  i due monologhi che avranno ottenuto, tra i restanti, i punteggi più alti, indipendentemente dalla serata a cui hanno partecipato.

–  La selezione dei monologhi partecipanti avverrà a giudizio insindacabile della commissione del Festival . L’organizzazione si riserva la possibilità di effettuare la scelta di un unico monologo attraverso la votazione via internet , secondo modalità che verranno eventualmente comunicate in un secondo momento sul sito del festival.

–  Nel corso delle serate i concorrenti verranno giudicati dalla giuria del Premio ( 3 operatori del settore  che nei limiti del possibile saranno gli stessi per tutte e due le serate)  e dal pubblico presente in sala.

–    Ogni componente della giuria fissa stilerà una sua classifica personale. Al primo classificato andranno 10 punti al secondo 8 al terzo 6 al quarto 5 al quinto 4 al sesto 3 al settimo 2 .  Il voto del pubblico verrà valutato tramite una classifica delle preferenze ricevute (saranno obbligatorie due preferenze a scheda).  Al primo in graduatoria verranno assegnati 10 punti, al secondo 8, al terzo 7, al quarto 6 , al quinto  5, al sesto 4 al settimo 3.

–   Al termine di ogni serata verrà stilata la classifica della serata ottenuta dalla somma dei punteggi  delle valutazioni della giuria e del pubblico. I monologhi primo e secondo  classificato passeranno direttamente alla finale. La classifica verrà immediatamente comunicata.

ART. 4  Proclamazione dei vincitori e premi

–  La serata finale si svolgerà sabato 29 marzo 2014.  I concorrenti verranno giudicati da una giuria di 7/8 persone composta da  operatori del settore.  I criteri di valutazione per la finale e la giuria stessa verranno comunicati all’inizio delle serate di qualificazione. Anche il voto del pubblico avrà il suo peso.

–  L’attore/attrice protagonista del monologo primo classificato vincerà una serata nel corso della stagione  2013/2014  al Teatro del Romito, o in altro teatro fiorentino con cachet minimo di 400 euro.  Vengono garantiti i comunicati stampa ai giornali  e siti internet cittadini  e gli inviti tramite la mailing list della compagnia Contaminazioni Teatrali. Non è previsto il rimborso delle spese di viaggio. Il vincitore potrà presentare un lavoro a sua scelta, anche non necessariamente un monologo.

–  Il miglior attore/attrice vincerà un premio in libri offerto dalla casa editrice Titivillus.

– Il miglior testo originale vincerà un premio in libri offerto dalla casa editrice Titivillus.

– Ai partecipanti alla serata finale del 29 marzo che non si classificheranno al primo posto  (e solo a loro) verrà riconosciuto un gettone di presenza di euro 50,00.

ART. 5  Modalità di iscrizione

– Per partecipare al concorso è necessario inviare al seguente indirizzo mail  (andrea@contaminazioniteatrali.it): copia del testo, titolo dello stesso e una breve nota di quanto accadrà sulla scena.  Vengono richiesti inoltre i dati anagrafici del concorrente (compresi recapiti per comunicazioni ) e dove possibile i dati dell’autore del testo se diverso dal concorrente; insieme ad un breve curriculum ( il tutto in formato word ).

 

E’ inoltre obbligatorio inviare all’ indirizzo mail mitriandrea@gmail.com tramite wetransfer (www.wetransfer.com) o altro metodo di trasmissione di file un video ,della durata minima di 2 minuti e massima di 3 , con una breve introduzione motivazionale seguita da un estratto del monologo, anche in semplice lettura.

I video potranno essere inviati anche in un secondo momento, ma non oltre 5 giorni successivi alla data di invio della richiesta di iscrizione; il mancato invio comporterà l’annullamento della domanda di iscrizione.

 

–  La data ultima per l’invio del materiale è il 29 dicembre 2013. Farà fede l’orario di invio della mail.

–  I finalisti verranno contattati  via mail o telefonicamente entro il 25 gennaio 2014.

Art. 6  Accettazione delle norme del Concorso

–  Con l’iscrizione al concorso il/la concorrente accetta in pieno le regole dello stesso, e da inoltre completa disponibilità ad essere contattato dalla redazione di Perlascena per l’eventuale pubblicazione del testo sulla rivista e/o dell’estratto video all’interno del sito.

– La partecipazione al concorso vale come iscrizione (annullabile in qualsiasi momento) a “perlascena – non periodico per una drammaturgia dell’oggi” (www.perlascena.it), rivista web gratuita per la diffusione di testi originali per il teatro.

– Con l’invio del video il concorrente accetta che lo stesso possa venire pubblicato su internet al sito di Con.Tea. o su di un canale youtube appositamente creato, per venire votato dal pubblico

 

ART.  7 Disponibilità Tecnica del Teatro

–                     L’Organizzazione  metterà a disposizione dei partecipanti  il teatro e gli impianti audio e luci dello stesso.

–                     Viene richiesta una messa in scena semplice e di veloce smontabilità in modo da rendere fluide le serate. Nei limiti del possibile si cercherà di venire incontro a tutte le esigenze dell’artista.

–                     Al massimo quattro giorni prima verrà comunicato il piano luci della serata di modo che il concorrente possa adattare il suo pezzo in base agli effetti luce disponibili.

–                     Un tecnico della compagnia sarà a disposizione degli artisti sia per il montaggio sia per fonica e luci durante il pezzo.

–                     Il palco misura   m. 6,00 di larghezza e m. 5,00 di profondità . In dotazione al teatro ci sono 10 proiettori ( 2 da 1000 e 8 da 500 ) mixer 12 canali , mixer audio e casse e 1 microfono.

–                     Eventuali radiomicrofoni dovranno essere portati dal concorrente –

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*