Ultime

Al via il crowdfunding per “Ambulatorio solidale Auser”: l’ambulatorio medico gratuito per chi non può permetterselo

Pin It

 

In Italia 1 persona su 6, anche tra quelle tutelate dal sistema sanitario, ha rinunciato a cure adeguate perché non in grado di pagare il ticket o acquistare i farmaci: per questo Auser Firenze intende creare un ambulatorio medico gratuito per persone in difficoltà e prive delle risorse necessarie per accedere a visite mediche specialistiche. Nasce così il progetto di crowdfunding “Ambulatorio solidale Auser”, con lo scopo di raccogliere fondi per acquistare attrezzature mediche specifiche, affittare i locali e tutto il materiale per gestire l’accoglienza. È possibile donare a partire da martedì 27 novembre, sulla piattaforma Eppela (www.eppela.com/ambulatoriosolidale). Inoltre per sostenere l’iniziativa venerdì 29 novembre alle ore 21 alla Basilica di Santa Croce si terrà il concerto di Natale del Light Gospel Choir il cui ricavato andrà in beneficienza alla campagna. Questo evento gode anche del patrocinio del Comune di Firenze.

Il progetto, che si pone come obiettivo quello di migliorare lo stato di salute di persone indigenti e renderle consapevoli anche attraverso l’educazione alla salute e alla prevenzione, è realizzato all’interno dell’iniziativa Firenze Crowd, percorso di accompagnamento al crowdfunding sostenuto da Fondazione CR Firenze e da Fondazione il Cuore si Scioglie, in collaborazione con la cooperativa Feel Crowd e la piattaforma di crowdfunding Eppela.
La campagna di crowdfunding ha come obiettivo economico 20.000€ e al raggiungimento del 50% del budget Fondazione CR Firenze raddoppierà la cifra raccolta. I fondi raccolti grazie alla campagna di crowdfunding serviranno per realizzare e sostenere i costi di un ambulatorio sociale rivolto a persone in difficoltà sia italiane che straniere: nessuno escluso. Le visite si riferiranno a tutte le patologie tipiche di una popolazione disagiata, quali per esempio quelle polmonari e delle prime vie aeree, un’attenzione particolare sarà dedicata alle patologie croniche come ipertensione arteriosa, diabete mellito, malattie renali. Saranno presenti medici specialistici di varie discipline che verranno coinvolti tramite le collaborazioni già avviate con la Società della Salute e l’associazione ONLUS OSMA dell’Ospedale SM Annunziata.
Oltre alle visite, sarà distribuito materiale di educazione sanitaria e verranno realizzati graduali percorsi informativi-formativi e di orientamento su varie tematiche come conoscenza delle norme basilari di igiene, corretti stili di vita, conoscenza dei percorsi del sistema sanitario toscano. Queste attività saranno finalizzate a responsabilizzare le persone all’aderenza agli appuntamenti e alle terapie, al fine di aumentare il rendimento degli interventi stessi. L’ambulatorio si rivolgerà a persone con o senza medico di medicina generale di riferimento e in ogni caso sarà sempre integrativo e mai contrapposto a quello del Medico di medicina generale.

Dichiara il Dottor Francesco Pizzarelli di Auser Firenze: “L’obiettivo che noi ci poniamo non è solo quello di fare delle visite, che ovviamente saranno gratuite ma è anche quello – attraverso dei programmi di educazione sanitaria e il coinvolgimento nel percorso della propria cura – di rendere le persone che verranno al nostro ambulatorio consapevoli dell’importanza di curarsi. Perché se ci si cura bene si rientra in quel circuito virtuoso che è la cittadinanza attiva. Il nostro ambulatorio lavorerà in sinergia e mai in contrapposizione con i medici di medicina generale e con l’ottimo sistema sanitario della Toscana. Tutti i medici e tutti gli operatori (dai centralinisti agli addetti all’accoglienza) lo faranno in maniera gratuita. Tuttavia, allestire e far funzionare nel tempo un ambulatorio medico comporta notevoli impegni economici ed è per questo che chiediamo il vostro aiuto!”.
“Al fianco di Fondazione Il Cuore si Scioglie siamo pronti a lanciare questa nuova sfida di solidarietà che offre la possibilità ai cittadini di fare la propria parte per raggiungere obiettivi concreti di sostegno a importanti realtà del nostro territorio – afferma Gabriele Gori, Direttore Generale di Fondazione CR Firenze. La Fondazione CR Firenze dal 2016 sostiene anche le campagne di crowdfunding del progetto ‘Social Crowdfunders’, a dimostrazione del fatto che crediamo in questo strumento innovativo e siamo certi che anche in questa occasione la sfida sarà vinta”.
“La solidarietà di nuovo protagonista della collaborazione fra Fondazione CR Firenze e Fondazione Il Cuore si scioglie – afferma Daniele Lanini, consigliere della Fondazione Il Cuore si scioglie – i cinque progetti che partono in questi giorni coprono diverse aree di disagio. Contiamo sull’impegno dei cittadini per sostenere insieme a noi iniziative concrete, in grado di migliorare la vita delle persone in difficoltà. Lo stesso obiettivo che perseguiamo con la campagna Pensati con il cuore che si sviluppa con le associazioni del territorio e dal 2017 ha sostenuto oltre 60 raccolte fondi e altrettanti traguardi raggiunti”.
L’Auser volontariato Firenze, affiliata di Auser Nazionale, è un’associazione di volontariato fondata 30 anni fa e capillarmente diffusa in Italia con oltre 1.500 sedi, 45.000 volontari e 300.000 soci. A Firenze l’Auser è presente in tutti i quartieri cittadini e svolge molteplici attività tra cui: aiuto alla persona, trasporto sociale, telecompagnia, spesa a domicilio, attività di animazione socializzazione.

UFFICIO STAMPA FEEL CROWD
PS COMUNICAZIONE

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*