Acam, al via la formazione per mediatori interculturali

mappamondo colorato sovrastato dalla scritta bianca ACAMUn ponte tra gli immigrati stranieri e il territorio. E’ questa la principale funzione del mediatore interculturale che, con conoscenze linguistiche e culturali, interpreta ed esprime i bisogni degli stranieri orientandoli all’interno del paese di accoglienza.

L’associazione culturale Alfabeto del mondo (Acam) inaugura una serie di seminari in ambito giuridico, culturale, sociale, scolastico per la formazione di una figura professionale sempre più richiesta vista l’emergenza immigrazione che anche la Sardegna e le sue istituzioni pubbliche affrontano attualmente.

Tutti i mercoledì a partire dal 23 settembre, sono previsti 4 incontri tematici dalle 18.00 alle 20.00 per parlare di: mediazione in carcere, multilinguismo in ambito giudiziario, diritto dell’immigrazione e fondamenti di criminologia.

Sabato 26 settembre dalle 8.30 si terrà un seminario su  “Il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati”, a seguire “Orizzonte Cina: la cultura del popolo Han” e “Antropologia culturale”.

Al via anche corsi di russo giuridico il venerdì dalle 14.30 alle 16.30 e spagnolo giuridico dalle 17.00 alle 20.00.

Nell’ambito del progetto “Legalità senza frontiere”, cofinanziato dal Banco di Sardegna, gli immigrati e le persone socialmente svantaggiate in genere possono partecipare ai corsi gratuitamente.

Nell’ambito del progetto “Interculturalmente”, parzialmente finanziato dalla Regione Sardegna, le insegnanti delle scuole materne e elementari possono partecipare gratuitamente.

Per informazioni è possibile rivolgersi alla segreteria di ACAM Lunedì dalle 14,30 alle 19,30, Mercoledì dalle 13,30 alle 18,30, Sabato dalle 9,30 alle 12,30 o scrivere un’email all’indirizzo info@alfabetodelmondo.it e contattare i numeri 3312854727 e 3474103290.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.