A SPOLETO LA POESIA DIVENTA COLORE

Spoleto, Festival dei due Mondi

Il 2 luglio l’Omaggio al poeta Mario Narducci e all’artista Giovanna Gubbiotti

di Alessandro Clementi

Nella magica atmosfera del Festival dei due Mondi edizione n. 65, a Spoleto bussa alla porta la Poesia! E’ come una carezza che occhieggia nei vicoli, nelle viuzze ombrate, nelle strade che arrancano verso la Rocca Abornoz sulla sommità del colle e verso il Duomo, laddove sulla piazza antistante con la magnifica scalinata che ne disegna un’impareggiabile prospettiva è attrezzato il palco per gli eventi del Festival. Tutto il centro storico della città, nei suoi meravigliosi luoghi d’arte, gioisce di visitatori e turisti da tutto il mondo, con una curiosa babele di idiomi che la bellezza del luogo modella quasi a sottofondo musicale.

Il Festival dei due Mondi esplode con la Musica, che sta affascinando gli spettatori nei teatri d’incredibile bellezza, ma i versi dei poeti che pullulano negli incontri letterari sin dal mese di maggio sembrano rubare le note musicali che veleggiano per la città, per farne un tappeto volante ed entrare nei cuori di tutti. Infatti, a Spoleto, i Poeti del Raggio di Maggio, guidati da Sandro Costanzi, portano avanti un’interessante attività poetica, raffinata e modernissima nella impostazione, che incontra i luoghi più belli della città!

Così note musicali e versi scaldano i pomeriggi indorati dal sole al tramonto e le notti spoletine con una singolare carezza artistica, indimenticabile. In questo caldissimo inizio d’estate, nel centralissimo Corso Mazzini presso La Bottega dell’Arte, il pomeriggio di sabato 2 luglio si assisterà anche ad un altro miracolo, un magnifico connubio tra Poesia e Pittura, intrigante sinestesia tra Letteratura e Arte!

Il Premio “IL POETA EBBRO DI COLORI”, ideato ed organizzato dalla poetessa romana ANNA MANNA, pressoLa Bottega dell’Artedi Katia Laudicina, celebrerà il poeta aquilano MARIO NARDUCCI in un incontro che siglerà anche il legame artistico tra la città di Spoleto e L’Aquila, splendida città capoluogo d’Abruzzo! Sarà proprio una pittrice spoletina, Giovanna Gubbiotti, a ricevere ilPremio 2022IL POETA EBBRO DI COLORI: infatti il suo dipinto premiato, che sarà esposto in Galleria, è stato ispirato proprio da una lirica di Mario Narducci.

Il programma del Premio 2022 “IL POETA EBBRO DI COLORI”, con la collaborazione della Pro Loco di Spoleto, il cui presidente Gianni Burli porterà il saluto, si svolgerà sabato 2 luglio dalle ore 17:30 presso la Bottega dell’Arte. Condurranno l’evento Anna Manna e Sandro Costanzi. In primis l’OMAGGIO A MARIO NARDUCCI, con la consegna all’insigne poeta aquilano della Targa celebrativa, cui seguirà il Recital delle liriche declamate dalla viva voce del Poeta.

Mario Narducci

Mario Narducci è nato nel 1938 a L’Aquila. Giornalista professionista, ha lavorato per Il Resto del Carlino, La Gazzetta del Popolo, Avvenire e Il Popolo, seguendo per quest’ultima testata, come vaticanista, i viaggi apostolici di Paolo VI nell’ultimo scorcio del pontificato e, per dieci anni, quelli di Giovanni Paolo II, poi raccontati nel volume, esaurito, Le ragioni dell’anima (Calderini, Bologna, 1989). Ha fondato e dirige Novanta9, periodico di lettere, arti e presenza culturale. E’ presidente dell’Istituto di Abruzzesistica e Dialettologia e promotore del Premio L’Aquila intitolato ad Angelo Narducci, direttore storico del quotidiano Avvenire. E’ componente di numerosi Premi letterari. Ha pubblicato tra l’altro i seguenti testi di poesia: La Ragazza di un mese (Ceti, Teramo), Sdrucciolo dei poeti (Ed. Lo Zirè, L’Aquila), Se insiste la speranza (Cannarsa, Lanciano), Il deserto e i giorni (IAED, L’Aquila) con un contributo critico di Alda Merini, Le offese stagioni (Confronto, Fondi), Tempo di Passione (IAED, L’Aquila), L’amore che resta: appunti per un canto lieve (IAED, L’Aquila) e i volumi di narrativa Il primo viaggio di Wojtyla in Polonia (IAED) e Via delle Bone Novelle-Racconti in quarantena (IAED, L’Aquila).

Goffredo Palmerini

Ospite d’onore dell’evento è lo scrittore e giornalista aquilano Goffredo Palmerini, insignito a Spoleto lo scorso anno del Premio I GRANDI DIALOGHI per il Giornalismo internazionale, nell’edizione inaugurale. Seguirà la consegna della Targa del Premio “IL POETA EBBRO DI COLORI” all’artista Giovanna Gubbiotti, per la sua opera – un magnifico dipinto olio su tela – ispirata da una poesia di Mario Narducci, e il Recital dei poeti spoletini del Raggio di Maggio. La programmazione del Premio prevede altri eventi a Roma, in settembre e ottobre, per rendere Omaggio a famosi poeti italiani, attraverso la premiazioni di dipinti ispirati dai loro versi.

La poetessa Anna Manna, infaticabile ed eclettica operatrice culturale, organizzerà a Spoleto altri incontri durante il periodo estate-autunno. Avranno sempre per tema dominante la POESIA, ma con diverse declinazioni e sinestesie. A grandi linee, dopo il primo evento del 2 luglio prossimo (Poesia e Pittura), il progetto degli incontri spoletini si svilupperà sulle seguenti tematiche, in date ancora da definire: Poesia a Monteluco (Poesia e Natura); Poesia alla Sala Pegasus (Poesia e Teatro); Poesia al Gran Caffè (Poesia e Speranza); Poesia al Ristorante (Poesia e Cucina tipica). Tutti gli eventi si concluderanno con un brindisi augurale finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.