A Firenze l’educazione stradale si impara a teatro

A Firenze l’educazione stradale si impara a teatro

L’EDUCAZIONE STRADALE SI IMPARA A TEATRO CON

ACI BABÀ E I QUARANTA PEDONI e  È SBANDATO L’UOMO RAGNO

 

In collaborazione con l’ACI di Firenze, riprende la campagna di sensibilizzazione all’educazione stradale avviata da diversi anni da Pupi e Fresedde-Teatro Stabile di Innovazione a conferma ancora una volta della forte attenzione della nostra struttura per le tematiche legate all’impegno civile, cammino già tracciato in passato con il progetto di “Teatro Educato”.

Due le proposte: una per i piccoli delle scuole elementari Aci Babà e i quaranta pedoni  scritto da Andrea Bruno Savelli per la regia di Angelo Savelli, l’altra per gli studenti delle scuole medie e superiori È sbandato l’uomo ragno scritto e diretto da Andrea Bruno Savelli. Due spettacoli di collaudato successo per rafforzare la campagna all’educazione stradale -e quindi civile- e alla prevenzione degli incidenti stradali presso le giovani generazioni.

Aci Babà e i quaranta pedoni  è una divertente fiaba moderna che racconta la storia di un bambino egiziano, figlio di una pasticcera, che vive in Italia. Alì conosce  a memoria le regole del codice stradale e per questa grande passione è soprannominato Aci.  Il suo sogno è di restare in Italia, diventare vigile urbano e avere un motorino.

Lo spettacolo (pluripremiato al suo debutto nel 2004) sarà in scena in matinée al Teatro di Rifredi dal 12 al 15 novembre; al Teatro del Popolo di Castelfiorentino -con il contributo della Banca di Credito Cooperativo di Cambiano- il 17 novembre alle ore 17, e nel 2014 al Teatro Shalom di Empoli in matinée per le scuole il 12 febbraio  e al Teatro Giotto di Borgo San Lorenzo il 13 febbraio.

È sbandato l’uomo ragno è uno spettacolo incentrato sul tema degli incidenti stradali tra i giovani, fenomeno che non accenna a diminuire in maniera sostanziale, nonostante le continue e meritorie campagne di sensibilizzazione promosse dalla scuola, dall’ACI e dagli Enti Pubblici locali e nazionali. Tre ragazzi  vivono felici la loro adolescenza e poi un avvenimento dirompente: un incidente stradale e le sue conseguenze. Sulla strada non si scherza, l’automobile può essere anche un’arma molto pericolosa. Un  coinvolgente e divertente intreccio teatrale, dove la spettacolarità degli effetti audiovisivi e musicali serve come veicolo leggero per il trasporto di impegnative riflessioni. Lo spettacolo sarà in scena al Teatro di Rifredi, nell’ambito della rassegna Rifredi scuola,  alle ore 10 il 26 e il 27 novembre il 26 anche serale ore 21.

 

Per info:

Teatro di Rifredi 055-4220361/2

Teatro del Popolo 0571-633482

Teatro Shalom 0571-81629

Teatro Giotto 055-8457197

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

*