Ultime

Da domani a Firenze il meeting internazionale transdisciplinare “Inquietudini nella modernità”

Pin It

INQUIETUDINI NELLA MODERNITA’ 2012
Meeting Internazionale Transdisciplinare
6° edizione – Firenze – da giovedì 13 a domenica 16 dicembre

ARTE E SCIENZA
ESTETICA E VERITA’ DELLA MATERIA

SOTTO L’ALTO PATRONATO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Palazzo Marucelli Fenzi // Accademia di Belle Arti // Conservatorio Cherubini
Firenze 13-16 dicembre 2012

 

Il rapporto fra le produzioni umane di segni e suoni e la loro percezione-interpretazione qualitativa e valutativa. Una delle tematiche culturali più intriganti della società contemporanea, che sarà al centro della sesta edizione del Meeting Internazionale Transdisciplinare “Inquietudini nella modernità”, da giovedì 13 a domenica 16 dicembre al Palazzo Marucelli Fenzi, all’Accademia di Belle Arti e al Conservatorio Cherubini di Firenze.

Quattro giornate di incontri, forum e lezioni che vedranno ospiti, tra gli altri, il presidente dell’Accademia dei Lincei Lamberto Maffei, il fisico Fabio Beltram, direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa, la filosofa Roberta Lanfredini, lo storico Zeffiro Ciuffoletti, la soprintendente P.S.A.E. e per il Polo Museale della città di Firenze, Cristina Acidini. Tutti gli appuntamenti sono aperti al pubblico.

Le scienze sperimentali della mente e del cervello hanno chiarito molti aspetti funzionali della conoscenza estetica acustica e visiva. Le bio-tecnologie e le ingegnerie robotiche producono efficaci supporti sensoriali e cognitivi al sistema nervoso. Le reti di comunicazione informatica implementano e facilitano acquisizioni di immagini e musiche ponendo la virtualità tecnologica artificiale al pari della naturale attivazione sensoriale.
La fisica della materia, la biologia strutturale e le nano-tecnologie ci propongono elementi di verità sulla composizione delle realtà materiali, percepibili però solo mediante ricostruzioni grafiche su monitor.
Tutte queste acquisizioni spostano i paradigmi della riflessione estetica dall’area umanistico-filosofica a quella scientifico-sperimentale (Ferraris e la percettologia) grazie anche al sostegno delle teorie della mente “Embedded” incorporate (Edelman).

Il meeting inaugurerà giovedì 13 dicembre presso l’Aula Magna di Palazzo Marucelli Fenzi (via San Gallo 12, sede del Dipartimento SAGAS dell’Università di Firenze diretto da Anna Benvenuti) con la conferenza introduttiva “Sensory in complexity”, presieduta al mattino dall’Assessore alla Cultura della Regione Toscana, Cristina Scaletti. Dopo la prolusione tematica dello storico Zeffiro Ciuffoletti, aprirà i lavori il Presidente dell’Accademia dei Lincei Lamberto Maffei, Emerito della Scuola Normale di Pisa, con una lectio magistralis intitolata “Arte e Scienza”, seguiranno Fabio Beltram “Disegnare la materia”, Roberta Lanfredini “Materia cosciente” e la Soprintendente Cristina Acidini “La città di Firenze e i suoi musei”.

I lavori del pomeriggio, presieduti dall’Assessore alla Cultura del Comune di Firenze Prof. Sergio Givone inizieranno con il saluto del coordinatore Area Cultura della Regione Toscana Gian Bruno Ravenni e della Responsabile della Mediateca regionale e Area Cinema Stefania Ippoliti. Sono previste l’introduzione dell’event planner Mario Pissacroia, le letture di Giuseppe Andreani Direttore dell’Accademia di Belle Arti, Flora Gagliardi Direttore del Conservatorio Cherubini, Mario Trufelli già Caporedattore RAI che proietterà materiali inediti su Leonardo Sinisgalli, Tommaso Tozzi e Lucrezia Cippitelli in video-conferenza sull’estetica dell’arte contemporanea, Leonardo Tarabella, Isidoro Ferrante e Marco Sozzi sulla fisica e l’informatica musicale.
In serata la Direttrice Flora Gagliardi offrirà ai partecipanti un Concerto inaugurale nella Sala del Buonumore del Conservatorio Cherubini (ore 21).

“Nurture and Future in Visual Art and Music” è il titolo della seconda giornata, in programma sempre a Palazzo Marucelli Fenzi. Il tema del “Nurture” riguarda la metodologia d’installazione e collocazione negli spazi museali dei sistemi audio-video-touch, anche interattivi, che facilitano la comprensione estetica e storica delle opere esposte: competenze neuro-cognitive e domotiche si integrano per raggiungere la migliore condizione percettiva. Introduce James Bradburne, direttore generale della Fondazione Palazzo Strozzi.

La giornata si articola attraverso una serie di forum. Il primo, “Forum Technology”, pone a confronto due musicisti informatici (Marco Ligabue e Alfonso Belfiore del Conservatorio Cherubini) un architetto (Maria Luisa Palumbo In-Arch), un web designer (Stefano Maria Bettega ISIA), un ingegnere della comunicazione (Roberto Mucchi). Segue il forum sulla valutazione economica delle produzioni artistiche e il management delle imprese culturali (Paolo Blasi-già Rettore UniFi, Presidente Scuola di musica di Fiesole- e Michela Magliacani Uni-Pv), l’estetica contemporanea (Marco Bazzini-direttore Centro Pecci, Linda Loppa-Polimoda, Sergio Risaliti-curatore) e la significatività storica (Massimo Bignardi-storico dell’arte UniSi).

Sulla formazione nelle arti visive e musicali dialogheranno Lucilla Meloni, direttrice dell’ Accademia di Carrara, Saverio Mecca Direttore del dipartimento di Architettura UniFi, Enzo Catarsi Direttore Dip. Scienza della Formazione UniFi, con i Direttori Artistici delle Scuole Superiori di Musica di Aldo Bennici e Stefano Agostini e Miriam Grottanelli del Siena Art Institute.
Dedicato alla  Comunicazione il quarto appuntamento della giornata, nel quale interverranno critici di arti visive e musicali, giornalisti e direttori di Musei (Renzo Cresti, Giuseppe Rossi, Paolo Papini, Giovanni Faccenda, Giampaolo Trotta, Angelo Capasso).

Estetica, antropologia e musicologia sono i temi trattati nella terza giornata del meeting, sabato 15 dicembre dalle ore 9 alla Sala del Cenacolo dell’Accademia di Belle Arti. Su “Il Segno e il Suono delle Origini” si confronteranno gli antropologi Brunetto Chiarelli e Vinicio Serino, il filosofo Lorenzo Bartalesi, i musicologi Gabriele Rossi Rognoni, Flora Gagliardi, Franco Caroni e Alessandra Seggi e l’archeologa Anna Paola Mosca. Dalle ore 14,50 “Perception and Knowledge”, due forum con i musicologi Andrea Lucchesini, Mila De Santis UniFi e Federica Ferrati, il filosofo Fabrizio Desideri UniFi e la curatrice della Fondazione Burri Chiara Sarteanesi; per le mind/brain science Nicoletta Berardi, Mauro Maldonato, Veronica Mazza, per la robotica Massimo Bergamasco (Scuola Speriore Sant’ Anna) e Roberto Scopigno informatico del CNR di Pisa.

La sesta edizione del Meeting transdisciplinare “Inquietudini nella modernità”, si chiude domenica 16 dicembre presso la Sala del Buonumore del Conservatorio Cherubini: alle ore 9 “La Verità della Materia – Aesthetics Interactions”: ospitte un gruppo mind/brain science composto da Maria Luisa Dalla Chiara UniFi, Liliana Albertazzi UniTn e Alesssandro Nannini UniSi; un altro di fisici, chimici e biologi strutturali costituito da Claudio Luchinat CERM, Enrico Iacopini Direttore Dipartimento di Fisica UniFi, Diederik Wiersma LENS, Patrizia Cioni CNR, Maurizio Peruzzini CNR; dai musicologi Eleonora Negri UniFi e Renzo Cresti Conservatorio Boccherini. Dal CERN di Ginevra in video-conferenza Fabiola Giannotti responsabile della ricerca sul Bosone di Higgs.

Chiude la sessione plenaria Aesthetics Interactions fra i partecipanti al meeting  per programmare il futuro terreno comune.
Info tel 347 7187288 – 335 8448641
inquietudininellamodernita2012@gmail.com

Programma  completo  http://www.unifi.it/inqmod
www.conservatorio.firenze.it

Accademia di Belle Arti di Firenze
Ufficio Stampa Marco Mannucci
ufficiostampa@accademia.firenze.it

 

 

Nella foto, “Combustione rosso” di Alberto Burri

 

 

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*