Ultime

A Barberino di Mugello tornano Cantà Maggio e Palio dei Rioni

Pin It

Alle porte un’edizione del “Maggio” davvero speciale  

Torna nel primo fine settimana di Maggio l’atteso Palio dei Rioni di Barberino

locandina delle edizioni 2015 del Cantà Maggio e del palio dei rioni a Barberino di Mugello

Quando nel 2005 un gruppo di giovani barberinesi decise di ridare vita al Cantà Maggio e al Palio dei Rioni, che ormai dal 1993 non venivano più organizzati, probabilmente non immaginava quale impatto avrebbe avuto questa festa sul loro Paese. In particolar modo fu l’associazione giovanile barberinese B004 ad attivarsi, in collaborazione con Pro Loco e Comune per la rievocazione della Festa più rappresentativa del paese, costituendo di un vero e proprio comitato organizzatore.

Sono passati ormai dieci anni, e questa festa si evoluta  in maniera esponenziale. A loro si deve il merito di aver rispolverato questa festa, che ad oggi, è giunta alla sua XI edizione. Dallo scorso anno, inoltre, si è deciso di riprendere quelle che sono le sue origini : ovvero di organizzare la manifestazione nei giorni a cavallo del 1° Maggio.

Quest’anno infatti il Canta’Maggio inizierà Giovedì 30 Aprile e si concluderà domenica 3 Maggio e, come di tradizione, l’intero Paese si colorerà dei colori dei rioni e sarà animato da giovani e non solo giovani che nel Maggio vedono le fondamenta del senso di appartenenza a Barberino.

Il palio del Maggio vedrà anche quest’anno le varie squadre dei rioni sfidarsi in 5 giochi (tiro alla fune maschile e femminile, corsa del martinaccio, la corsa delle botti, carretti allo sterzo) che sanciranno il vincitore di questa edizione 2015. Tutto il paese vivrà l’atmosfera del Cantà Maggio ed ogni sera eventi, aperitivi e giochi si alterneranno animando i 5 rioni.

La giornata conclusiva di domenica 3 maggio vedrà poi il coinvolgimento di tutto il paese con il “mercatino del Maggio”, l’apertura straordinaria dei commercianti del centro, uno spazio dedicato alle associazioni ed esposizioni di auto e macchine agricole. La tradizione vuole che la “sveglia” ufficiale della Domenica del Canta’Maggio sia data dai Cavalieri del Lago, che coi loro cavalli aprono la giornata, passando tra i vari rioni. A seguire, non mancheranno le sfilate dei gruppi di Maggiaioli di Barberino di Mugello e Maggiaioli provenienti da otto diverse località della zona.

Dopo l’ultimo gioco del palio, “ La corsa delle Botti in piana”, in tarda mattinata, ci saranno le premiazioni nel pomeriggio, e,  infine, la serata conclusiva con il gruppo fiorentino “Fabrizio Frigo and the Freezers”

Una manifestazione, quella del Canta’ Maggio, che ancora una volta tornerà così a rievocare la festa popolare di tradizione contadina del “Maggio”, reinterpretata e caratterizzata dall’entusiasmo giovanile del Comitato Canta’ Maggio e vivacizzata dai giochi per l’assegnazione del Palio.

Vista la grande partecipazione dell’edizione precedente, il Comitato Canta’Maggio assieme alla Consulta dei Genitori, ha deciso di promuovere, domenica 26 Aprile, un’intera giornata dedicata ai bambini che muovono i primi passi verso la tradizione popolare di Barberino, organizzando il “Maggino”.

In questa giornata i bambini avranno modo di cimentarsi nei giochi del Palio “dei grandi”, di prender parte ai laboratori didattici a cura de “La Bottega delle Arti Varie” e di ascoltare gli stornelli e le storie dei Maggiaioli, primi fautori della festa.

La festa da diversi anni ha avuto un riscontro anche a livello extra comunale, con visitatori provenienti dall’intero territorio provinciale. A conferma della volontà di aprire gli orizzonti del “Maggio” al di fuori dei confini barberinesi, si rinnoverà anche quest’anno la collaborazione con la manifestazione di Vivilosport di Borgo San Lorenzo, dove il Canta’ Maggio già lo scorso anno partecipò per presentare la propria attività insieme alla Proloco e ai ragazzi dello Spritz.

Come afferma Sara di Maio, Vice-Sindaco di Barberino di Mugello, “questo evento mette a confronto e soprattutto a lavoro insieme generazioni diverse e fa vivere il paese. E’ cosi che si impara ad amare il proprio territorio, la propria tradizione, che si impara a conoscere gli “altri” e a riconoscersi concittadini. Ed è cosi che si costruisce insieme un paese migliore.

Per questo, un grazie sentito al Comitato Canta’Maggio e alla Proloco che con tanto lavoro e tanta fatica organizzano questa festa ogni anno con rinnovato entusiasmo. Ed un ringraziamento anche a tutte le associazioni del territorio che, ognuna a suo modo, danno un contributo alla buona riuscita della manifestazione. Ed infine grazie anche ai barberinesi che sono l’anima del Canta’ Maggio! Speriamo quest’anno di poter ringraziare anche il sole perla sua presenza!

Buon Canta’Maggio a tutti, Barberino vi aspetta!

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*