Ultime

Alfio Di Costa, politico siciliano, intervistato dai bambini di una scuola primaria

Pin It

 

 

alfio100

La classe terza di una scuola primaria in provincia di Firenze, nell’ambito dell’applicazione pratica del testo informativo appena spiegato dall’insegnante, ha intervistato un uomo politico siciliano, Alfio Di Costa e ha inviato il suo servizio al giornale. Volentieri lo pubblichiamo, notando la freschezza delle domande che possono apparire ingenue ad una prima occhiata, ma invece non lo sono, anzi spesso affrontano temi di grande rilevanza sociale, colpendo dritti al cuore del problema. Ve la proponiamo, ringraziando questi giornalisti in erba per il loro apporto chiaro ed interessante.

Ami gli animali e se sì, quanti ne hai?

Si, amo gli animali ed ho una cagnolina di nome Lora che è stata trovata in un cassonetto della spazzatura e allevata con tanto amore dalla mia famiglia, inoltre ho diversi gatti che stanno fuori nello spazio antistante casa mia. Nel terreno circostante casa ci sono anche dei coniglietti che sono liberi di scorrazzare e moltissimi uccelli.

Perché non decidete una legge che liberi tutti gli animali dagli zoo e chiuda tutti gli zoo?
Gli animali vanno amati e rispettati e noi crediamo che gli zoo vanno chiusi ed avere al massimo bioparchi o giardini zoologici che garantiscano la biodiversità ed ottimali condizioni di vita.

Gli animali in via di estinzione dovrebbero essere tutelati e la legge per chi abusa di loro dovrebbe essere inasprita. Tu cosa ne pensi?
Gli animali vanno tutti tutelati a maggior ragione le specie in estinzione dove dovrebbe esserci il massimo impegno dell’uomo per preservarli e mantenerli nel loro ambiente naturale.

Potreste pensare una legge per tutti i bambini italiani che consenta loro di andare a scuola senza zaino e stare in aula senza scarpe ma con le ciabatte o gli antiscivolo e utilizzare in ogni classe le LIM e i pc individuali e rinnovare le aule?

Credo che con la diffusione della tecnologia ed il basso costo di tablet ed internet l’uso degli zaini sia superfluo. Tutto il materiale può ridursi al comodato gratuito per tutti gli studenti dei tablet , anche se qualche quaderno per gli appunti o foglio per disegnare non dovrebbe mai mancare.


Tu pratichi uno sport, e se sì quale?
Io da giovane praticavo l’atletica leggera ed ero un centometrista con buoni tempi che abbinavo al salto in lungo. Lo studio universitario mi ha costretto a lasciare e mi sono dedicato a tennis e nuoto. Credo nella massima latina “ mens sana in corpore sano”


 Tu canti sotto la doccia o mentre ti fai la barba e che cosa di solito?
Non canto mai sotto la doccia o mentre mi faccio la barba. Io canto quando sono in qualche festa con gli amici ed è disponibile il Karaoke. Mi piace la musica anni 70 e 80 italiana, cantautori vari e complessi e la musica straniera di quando ero ragazzo.

 Hai una famiglia e se sì quanti figli hai?
Sono sposato con Ina da 24 anni che era mia compagna di classe e fidanzata di sempre dai tempi del Liceo. Ho due splendide figlie Ludovica iscritta al 5 anno di Ingegneria – Architettura e Doriana al primo anno di Medicina-


Ti piace leggere?
Ho sempre amato leggere e da giovane divoravo i libri. Spesso non mi addormentavo se non l’avevo terminato. Ho continuato a coltivare sempre questa passione. Leggere è importante oltre che piacevole.

E scrivere? Scrivi da solo i tuoi discorsi?
Mi piace scrivere ed ho sempre scritto oltre che per me anche per altri ( ghost Writer)
Credo che i Social sono la nuova forma di democrazia partecipata e la mia facilità di scrittura mi agevola nella gestione dei post e del mio sito
www.insiemesipuo.info


Ti piace fare nuove amicizie anche con i bambini?
Io oltre ad essere un ingegnere civile insegno Fisica in un Istituto d’istruzione Secondaria con indirizzo Tecnico – Professionale. Mi piace il mio lavoro ed il rapporto con i miei alunni.


Qual è il tuo cibo preferito?
Mangiare è cultura e noi siciliani siamo fortunati nell’avere una cultura enogastronomica invidiata in tutto il mondo. Non ho nessun pregiudizio aprioristico e mi piace sia la verdura , la carne o il pesce.

Qual è il tuo programma politico?
La Sicilia è una delle regioni più belle del mondo , ma Noi siamo da terzo mondo. Abbiamo tutti gli indici negativi rispetto ad altre regioni d’Italia. Più Povertà, più disoccupazione con quella giovanile al 60%, più arretratezza nei servizi e nelle infrastrutture. Credo nella difesa dei più deboli e dei Diritti fondamentali: Diritto al Lavoro, allo Studio, alla Salute ed alla Giustizia.
La Sicilia deve diventare una regione normale e potrebbe anche essere ricca utilizzando solo le risorse che il buon Dio ci ha donato. Credo che la colpa di tutto questo sia da attribuire ad una classe politica inadeguata, mediocre ed arrogante.
La Sicilia ha bisogno di un forte Movimento Autonomista che applichi lo Statuto Speciale per uscire da questa situazione di grande povertà. Dobbiamo cambiare l’intera classe politica. Non devono esserci professionisti della politica ma persone oneste e competenti che abbiano amore e passione oltre a senso di responsabilità che si mettano al Servizio della Società per un periodo della loro vita.

 Le tue proposte politiche pensano alla qualità della vita di noi bambini, soprattutto di quelli più sfortunati?
Le persone più svantaggiate vanno tutelate e difese, non penso soltanto a chi ha difficoltà ad arrivare a fine mese ma anche a chi è diversamente abile.


Molti bambini non hanno una casa si potrebbe aiutare a procurarla a loro e a chi non ha i genitori, e dare loro del cibo accettabile?
La casa dovrebbe essere assegnata o messa a disposizione a canone controllato da parte del Comune. Il cibo deve essere di buona qualità sia nelle mense scolastiche che nelle case famiglia.


 Ti piace il tuo lavoro?
Io ho scelto, con l’aiuto dei miei genitori ed i miei sacrifici, il percorso di studi che mi ha portato a laurearmi in Ingegneria. Mi piace sia fare l’ingegnere che il Docente di Fisica. Io credo che amare il proprio lavoro sia fondamentale. Ho un motto : chi ama il suo lavoro è sempre in vacanza.

Nelle tue proposte politiche c’è posto per maggiore occupazione?
Il lavoro è la priorità. Il lavoro è fondamentale nella vita di ognuno di Noi. L’uomo deve essere al centro della Società con i suoi Diritti e la sua Dignità. Non mi piace la politica attuale che sta togliendo i Diritti ai lavoratori

Un’insegnante chiede: “Secondo te perché la Sicilia non rinuncia ad essere una regione autonoma, che potrebbe risparmiare tanto? Ci sono in gioco troppi interessi politici ed economici?”
Io credo che il nostro Statuto Speciale non sia mai stato applicato ed una cattiva informazione di regime associata alla malapolitica ha fatto pensare a tutti che lo Statuto sia una palla al piede. Questo non solo non è vero se pensate che la Sicilia è il secondo contribuente italiano dopo la Lombardia e che lo Stato non ha mai dato alla Sicilia le risorse che le spettano per Statuto. Ho fondato il Movimento “ Insieme Si può” per amore verso la Sicilia e perché credo che la Sicilia meriti molto di meglio dei politici attuali oltre che della disastrosa situazione in cui ci hanno portato. Credo che un giovane non debba pensare di essere costretto ad emigrare per trovare lavoro ma poter immaginare di rimanere in Sicilia ed allevare la propria famiglia guardando al futuro con serenità. #InsiemeSiPuò

 

Nella foto: Alfio Di Costa

Pin It

2 Commenti su Alfio Di Costa, politico siciliano, intervistato dai bambini di una scuola primaria

  1. Che forza questi bambini! Interessanti anche le risposte, che poi ben si prestano anche per la Sardegna. Complimenti anche all’insegnante “illuminata” di questi piccoli reporter.

  2. Grazie alla giornalista Francesca Lippi ed agli alunni della terza classe primaria di una scuola Toscana per la bella intervista ch mi hanno voluto fare. Spero di aver trasmesso il mio Amore e il mio impegno per il cambiamento della politica ed il desiderio di una Sicilia moderna al passo con i tempi nel rispetto del territorio e della natura oltre alla Dignità dei cittadini. Grazie e fatemi conoscere le vostre opinioni. ‪#‎InsiemeSiPuò‬

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*