FacebookTwitter

Tag Archive | "gioco"

Micheal Phelps vuole tornare a essere eroe. Il ritorno annunciato del Kid di Baltimora



“Ora dico basta. Per sempre”. Il più grande nuotatore di tutti i tempi Michael Phelps si era congedato così al termine della vittoriosa 4×100 mista dell’Olimpiade di Londra. Il 4 agosto 2012 poteva essere una data storica, quella che segnava la fine di un’era dominata dal fenomeno di Baltimora con l’ultima vittoria di una irripetibile carriera, ma così non è stato.
Anche lo squalo di Baltimora è caduto, come altri illustri predecessori, nell’irresistibile fascino del grande ritorno. Michael si rimetterà la cuffia, indosserà costume ed occhialini, per gareggiare in un meeting contro il rivale di sempre, quel RyanLochte che ha dominato le scene dopo il suo precoce ritiro. Phelpsha raccolto l’eredità di un altro campione indiscusso delle vasche, l’australiano Thorpe che rischia l’amputazione del braccio sinistro dopo aver provato anche lui il gran rientro.
Tuttavia la scelta non è una sorpresa, modalità e tempi sì. Che Phelps sarebbe tornato presto in attività era chiaro fin dal mese di dicembre, data in cui si è riscritto al programma antidoping degli Stati Uniti, requisito indispensabile secondo i dettami della Usadaper puntare ai prossimo Giochi Olimpici. Ma lo scatto dall’idea di un rientro al collegiale in altura che precede la competizione vera è stato rapidissimo, un’accelerata che in pochi avevano preso in considerazione.
Il 26 marzo scorso Bob Bowman, il suo allenatore mentore, ha preannunciato il ritorno ufficiale del ‘Kid’ dopo la rapidissima preparazione in altura: “Michael Ha trovato una buona condizione fisica, adesso vediamo il calendario per vedere se c’è la possibilità di uno o due meeting dove poter gareggiare”. IlPhelps-Day è fissato per il 24 aprile, il meeting Mesa ospiterà il rientro ufficiale alle gare del campione statunitense che trasformerà l’anonima piscina dell’Arizona nel luogo più desiderato dai media locali e internazionali.
I NUMERI DI MICHAEL PHELPS
Il Kid di Baltimora è entrato nella storia dello sport moderno grazie al numero imprecisabile di trionfi nelle competizioni internazionali: record di vittorie in un’unica edizione dei Giochi Olimpici (8 medaglie a Pechino 2008) e primato assoluto di medaglie, ben 22 di cui 18 ori complessivi. Oscurare dei fenomeni come Mark Spitz e Carl Lewis era veramente difficile, ma Phelpsè riuscito nell’impresa.
LA SUA GRANDE PASSIONE
Da qualche tempo Micheal sta prendendo confidenza anche con il tavolo verde e, secondo lo speciale sulle 10 facce da poker più famose al mondo stilato dalla redazione dihttp://www.casinoheroes.org/it/, è divenuto un giocatore di poker di tutto rispetto. Nella sua breve carriera ha raggiunto una solo finale, incassando 5.213 dollari, una cifra irrisoria rispetto alle partnership che instaura annualmente con i colossi del marketing sportivo. La prossima volta che appenderà il costume al chiodo, il poker potrebbe diventare nuovamente una delle passioni predilette dal re delle piscine.
Lo abbiamo capito, Micheal Phelps vuole tornare a essere eroe. Smettere di essere campioni, come fu in passato per Borg e Michael Jordan, solo per citare i due esempi più celebri, si è rivelato una mission impossible anche per lui.

https://www.youtube.com/watch?v=zJ_LXsPFens

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Posted in AdvertisingComments (0)

La serie A riprende col botto


Sono passate le festività natalizie, i pranzi lunghissimi e le cene interminabili ed inizia a fare capolino nei corpi e negli spiriti di tutti i tifosi italiani la voglia di serie A. E poteva iniziare meglio l’anno calcistico? Ad aprire le danze di questo 2014 sarà il big-match del vertice, Juventus-Roma, quello su cui gli esperti di scommesse online betfair hanno puntato tutta l’attenzione. Ma quali sono le chiavi della partita? Proviamo ad analizzarne alcune.

La capolista gioca in casa ed è già un bel vantaggio. I bianconeri inoltre non solo sono imbattuti da ben 9 turni, ma hanno sempre vinto. L’ultima volta infatti che gli uomini di Conte non hanno portato via i 3 punti è stato il 20 ottobre scorso a Firenze. A decretare lo strepitoso stato di forma in campionato c’è anche un altro dato: la Juventus è sempre andata a segno nelle ultime 17 partite. Uno dei protagonisti di questi formidabili risultati è stato senza dubbio Fernando Llorente. L’attaccante spagnolo ai microfoni di Sky ha presentato la sfida contro i giallorossi “La Roma èuna squadra che ha fatto un inizio strepitoso, magnifico. Noi abbiamo impiegato un po’ ad avere continuità, ma adesso l’abbiamo trovata, dimostrando di avere voglia di vincere il campionato, di essere una squadra forte, che dàtutto in ogni gara. Vogliamo fare una grande gara contro la Roma” ha detto l’iberico.

Dal canto proprio, gli uomini di Garcia, dopo lo storico inzio di campionato, sono intenti a ricominciare l’anno con maggiore verve. Sebbene siano imbattuti da ben 11 turni, la squadra nelle ultime 5 partite ha accumulato 3 pareggi (oltre a due vittorie) che le hanno fatto perdere la testa della classifica. Toccheràquindi all’allenatore francese rimettere sulla strada vincente quell’allegra armata da guerra che ha sorpreso tutti all’inizio del campionato e ha mandato all’aria tutti i pronostici delle scommesse sul calcio d’inizio stagione di questa web.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Posted in Advertising, SportComments (0)

Le carte da gioco più originali


Le carte da poker sono una presenza famigliare nelle nostre case. Le conoscono bene gli adulti che le adoperano per giocare, ma anche i bambini divertiti dai colori sgargianti delle figure distribuite sui quattro semi.

L’evoluzione delle carte da gioco non conosce sosta, poiché nel corso dei secoli hanno subito varie trasformazioni, sino ad arrivare alle carte digitali dei casinò online. Se siete tra i pochi che ancora non conoscono il mondo dei casinò online, potete andare su migliorisitipoker.it e scegliere il sito sul quale divertirvi online.

È infatti innegabile che nel design di queste carte ci sia un certo pregio artistico. Pregio che molto spesso nel corso degli anni è stato sfruttato per creare varianti del layout tipico delle carte francesi, con le loro “spalle” bianche e blu o bianche e rosse.

Uno dei temi che più spesso è stato sfruttato per la realizzazione di queste varianti è quello relativo alla sensualità. Sono ad esempio rimaste nella storia le carte da poker rielaborate dal genio italiano della fumettistica Milo Manara. L’artista si è infatti preso la briga di andare a personalizzare ogni singola carta con una delle tante “Donne di Milo” riportate in didascalia sulla faccia anteriore delle carte. La stampa in numero di ridotto di questi mazzi, ha fatto sì che diventassero ben presto un pezzo da collezione originale e pregiato.

Lo stesso destino toccato ad un’altra grande collezione di carte da poker “particolari”. Sono quelle prodotte dalla Fournier per la rivista Playboy. Il nome, “Vintage Playboy”, indica la volontà di ricreare attraverso queste carte, lo stile delle conigliette della nota rivista secondo gli standard in voga negli anni 30.

È chiaro che le due collezioni sopradescritte non possono essere lasciate in mano ai bambini. Al contrario di quanto avviene con quelle disegnate da “La Milano 1983” ed intitolate “Poker that’s entertainment”. Si tratta di una collezione di carta da poker in bianco e nero; all’interno di ogni carta vengono riprodotte le fotografie di attori che hanno fatto la storia del cinema a cavallo tra gli anni 20 e 50. Tra di essi troviamo molti volti a noi noti come Henry Fonda, Spencer Tracy, Josephine Baker ed  Elvis Presley.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Posted in AdvertisingComments (0)

La storia della roulette, il gioco più amato dei casinò


Diciamoci la verità. Forse non abbiamo mai messo piede in un casinò, molto probabilmente non ne conosciamo nemmeno le regole, ma è difficile dire di non essere affascinati dalla roulette, e di non aver provato, almeno per un momento, la voglia di giocarci.

L’avvento dei casinò online ha determinato la nascita e la diffusione di nuove tipologie di roulette; se volete provare qualcosa di nuovo giocate alla roulette live, una variante nella quale il tavolo da gioco è composto da due parti: la roulette e il tavolo.

L’alternanza veloce di rossi e di neri che sfugge alla definizione del nostro occhio e poi quella pallina impazzita tra le caselle, che con il suo movimento che non vuole sottostare nemmeno alle normali leggi della fisica, sembra quasi volerci ricordare il comportamento imprevedibile della buona sorte.

Tanto fascino dunque, dietro questo gioco tutto sommato anche molto semplice, ma anche tanta storia. Sì perché la roulette viaggia ormai verso il suo quarto secolo di vita, se è vera la legenda che una sua prima ideazioni rivendica la firma del matematico francese Pascal, vissuto nel diciassettesimo secolo.

Lo sviluppo secondo la struttura “alla francese” ovvero con 37 caselle arriverà nel secolo successivo così come bisogna aspettare il 1842 per vedere la comparsa della casella 0 in alternativa ai rossi ed i neri. Il motivo? Trovare un modo in più per far incassare anche le case da gioco di Parigi che in quegli anni, in massa, avevano adottato le roulette tra le proprie proposte di intrattenimento. Senza dimenticare che la stessa regina Maria Antonietta amava giocare alla roulette.

Sempre nell’ottocento la roulette andò a cercare fortuna anche negli Stati Uniti e la trovò. Qui infatti il gioco è diventato parte prima dei saloon per poi essere relegato agli unici luoghi pubblici in cui il gioco d’azzardo era autorizzato ovvero i casinò. Nel frattempo, per le stesse ragioni dei Francesi, anche gli americani avevano provveduto ad inserire un’altra casella (arrivando così a 38), la “00”.

Da allora la struttura del gioco è rimasta pressoché immutata; è invece cambiato il modo con cui la gente gli si avvicina, e questo grazie all’avvento dei casinò online che hanno portato le roulette francesi ed americane nelle case di milioni di internauti in tutto il mondo.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Posted in AdvertisingComments (0)

Il gioco del Baccarat


Il Baccarat è uno dei giochi più semplici tra quelli che normalmente sono presenti nei casinò, tanto quelli reali quanto in quelli online. Le regole di questo gioco sono così semplici che anche i bambini sono in grado di giocarci.

Uno dei casinò online con maggiori varianti sul tema del Baccarat è Starcasino.it. Qui sono presenti ben 2 diverse versioni di questo gioco. Ovviamente c’è quella classica che peraltro è anche la più utilizzata. Si può scegliere di giocare ad una variante del Baccarat che è quella del Punto Banco, in cui giocatore e banco hanno diritto a due sole carte e  tutto il gioco si basa su una scommessa iniziale: chi vincerà? Il banco o il giocatore? Da un certo punto di vista questa seconda variante è più immediata rispetto al Baccarat classico ma anche più elettrizzante in quanto la scommessa è tutta affidata alla fortuna senza punti di riferimento o di strategia su cui poter fare affidamento.

In ogni caso, si parte innanzitutto dalla valutazione del valore delle carte: nel Baccarat l’uso è quello di dare alle carte numeriche un valore pari a quello della carta, un valore di 1 all’asso ed un valore nullo alle tre figure.

Ma non solo; visto che facilmente si rischia di superare la soglia dei dieci punti, le regole del gioco impongono che, se superata, bisogna sottrarre 10 alla somma totale dei propri punti. L’obiettivo? L’obiettivo finale del gioco è quello di sfidare il banco a raggiungere il punteggio di 9 punti o avvicinarsi il più possibile. Se il giocatore o il banco raggiungono tale punteggio devono subito dichiararlo.

In questo schema di gioco l’azzardo si inserisce nella misura in cui è possibile effettuare una propria puntata in denaro sulle proprie possibilità di vittoria. In genere gli esperti consigliano di fermarsi se il proprio punteggio è superiore al 6 e di prendere invece un’altra carta se inferiore.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Posted in AdvertisingComments (0)

Sabato il primo Slotmob a Pomigliano d’Arco (NA)


Anche Pomigliano aderisce alla campagna nazionale “Slot Mob. Cittadini mobilitati per il buon gioco contro le nuove povertà e la dipendenza dal gioco d’azzardo”

http://www.nexteconomia.org/slots-mob

Il dilagante e irrazionale affidarsi alla ‘dea fortuna’, sta creando nuove vittime, povertà e dipendenze. Si rovinano famiglie, si riempiono i centri di cura delle ASL, si arricchiscono le multinazionali del gioco d’azzardo e si crea un terreno fertile per l’azione della criminalità organizzata.

Non stiamo più a questo gioco!

Molti bar ed esercizi commerciali oggi ospitano slot e/o altri giochi d’azzardo. Diversi esercenti però già hanno scelto la strada della disinfestazione rinunciando ad avere nel proprio locale slot e/o altri giochi d’azzardo.

Lo Slot Mob è un modo per “premiare” le virtù civili, e soprattutto fare cultura e opinione. Renderemo la scelta di questi esercenti visibile ed imitabile, attraverso un marchio etico, il coinvolgimento della stampa, i social network ed il passaparola.

Riusciremo solo se saremo assieme e in rete con i tanti che si stanno già muovendo.

Come funziona?

Ci vediamo in piazza Municipio Pomigliano d’Arco Sabato 12 Ottobre alle ore 18:00 da li ci sposteremo verso il vicino bar “La Torre” un bar senza Slot(ma anche senza lotto, scommesse, gratta e vinci ecc.)
qui l’evento facebook
https://www.facebook.com/events/546260982108922/

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Posted in ... Comunicati StampaComments (0)

Le palline da tennis usate diventano …campi da tennis


 

 

 

Succede  in Francia dove dal 2008 la Federazione Francese Tennis ha avviato la “opération balle jaune”, operazione palle gialle, per raccogliere palline da tennis usurate.
Sono fatte di ottimo caucciù e riciclandole si possono creare nuovi campi da gioco. Nel 2013 ne sono state raccolte già 900mila e quest’estate inizieranno i lavori di costruzione di 10 campi da tennis (servono 40-50 mila palline per ogni 100 mq di superficie).
(Fonte: Stilenaturale.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Posted in Ambiente e animaliComments (0)

A Cagliari un corso di aggiornamento per insegnanti di lingue


Corso di aggiornamento per insegnanti di lingue: “l’insegnamento attraverso l’attività pratica e il gioco”

L’Associazione Culturale Alfabeto del Mondo  impegnata dal 2008 nella diffusione e nell’insegnamento delle lingue straniere e della lingua italiana agli stranieri comunica che il 20 aprile 2013 dalle ore 8,30 si terrà un corso di aggiornamento per insegnanti di lingue da titolo:

l’insegnamento attraverso l’attività pratica e il gioco”

Il corso è finalizzato a riscoprire le attività pratiche e l’insegnamento ludico che permette allo studente di immagazzinare un notevole carico di nozioni che normalmente non potrebbe assimilare in una lezione frontale. In questo corso, non solo agli insegnanti saranno presentati dei giochi già pronti, utili da usare nelle loro classi, ma sarà ampiamente discussa la questione dell’ambientazione classe: ogni attività ha bisogno della propria atmosfera ed ogni classe ha bisogno della propria specifica attività. Obiettivo di questo corso è di imparare a costruire un’attività pratica, un gioco, cercando di soddisfare il gruppo classe e le esigenze di apprendimento.

il corso di formazione è diviso in due parti, la prima di lezioni frontali e una seconda parte  incentrata nell’attività di costruzione e ideazione dei giochi.

L’Insegnante  del corso è Eleonora Giardino con pluriennale esperienza maturata nell’Associazione.

Il Corso della durata di 5 ore si terrà presso la sede di via Eleonora d’Arborea 10, primo piano.  I partecipanti riceveranno un ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE. Il corso è  gratuito per le persone socialmente svantaggiate segnalate dai servizi sociali.

Agli esterni interessati a partecipare si chiede di versare una piccola donazione per supportare l’Associazione che opera in regime di autofinanziamento (minimo € 30,00)

Per maggiori informazioni  www.alfabetodelmondo.it email a info@alfabetodelmondo.it

Cagliari 15 aprile 2013

Ufficio Stampa di Alfabeto del Mondo

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Posted in ... Comunicati Stampa, Associazionismo, Cultura e SpettacoloComments (0)




News Letter

Iscriviti alla newsletter

Riceverai una email con il link di conferma, controlla anche nello SPAM se non la trovi
Sendit Wordpress newsletter