Ultime

Eseguito in Sardegna il 200° trapianto di fegato: il commento del Presidente della Prometeo Aitf Onlus

Pin It

Prometeo  A.I.T.F.  Onlus  

Associazione Italiana Trapiantati Fegato

Delegazione Regionale Sarda

Sede: Via S. M. Goretti, n. 2  09134 Cagliari

 

Cagliari, 4 marzo 2012

 

OGGI ESEGUITO  IL 200° TRAPIANTO DI FEGATO AL “G.BROTZU”

200 VOLTE GRAZIE AI MEDICI DEL CENTRO TRAPIANTI SARDO

 

Oggi abbiamo ho avuto la notizia che il dr. Fausto Zamboni con la sua meravigliosa equipe di giovani chirurghi e infermieri tecnici  ha portato a termine un trapianto di fegato e pancreas a distanza di otto  anni dal primo che venne effettuato il  1 Marzo del 2004.

(Ricordo che quel giorno Paola e Alberto,  genitori di Elisa Deiana 20 anni studentessa universitaria , hanno donato gli organi che hanno permesso ad Augusto di continuare a vivere),  oggi l’equipe del “G. Brotzu” è giunta al duecentesimo  trapianto di fegato che si è potuto realizzare grazie al sacrificio di una giovane vita, che si è spenta ieri a Cagliari,  quasi nelle stesse modalità del primo trapianto .

200 TRAPIANTI DI FEGATO UN LAVORO D’ EQUIPE

Duecento trapianti di fegato si possono realizzare solo se c’è un grande lavoro d’equipe e, per questo la Prometeo AITF Onlus oltre che ringraziare il dr. Fausto Zamboni,  ringrazia tutti gli operatori delle varie  Rianimazioni di tutti gli ospedali sardi ,  per continuare con gli operatori del Centro Regionale dei Trapianti  dell’Ospedale ” R. Binaghi” a partire dal Coordinatore Regionale  Prof. Carlo Carcassi e,  continuando con tutti gli altri medici, tecnici e infermieri dell’ospedale  “G. Brotzu” delle varie Unità Complesse( i Reparti ospedalieri)  che partecipano ad ogni trapianto d’organo senza mai guardare l’orologio e il più delle volte  dimenticando se è domenica o il giorno di Natale o di Ferragosto.

Grazie cari amici della “Sanità Pubblica”  tanto bistrattata e poco riconosciuta, a tutti voi va il nostro Grazie come trapiantati e come cittadini perché fatte tanti sacrifici personali e familiari pur di salvare tante vite.

AFFETTO E RICONOSCENZA AGLI OPERATORI SANITARI

Sembra quasi brutto dirlo oggi ma, noi come Associazione di volontari,  conoscendo tanti di voi personalmente e,  sapendo quanto siete innamorati e attaccati a vostro lavoro,  ci auguriamo che almeno questo vi venga finalmente riconosciuto dall’Azienda che speriamo vi consenta di operare con maggiore serenità d’animo, in particolare il nostro affetto e riconoscenza va anche a due persone eccezionali che hanno seguito tutte e due i duecento trapianti di fegato,  sono la caposala della U.C. di Chirurgia Generale, Vincenza Congias, che è materialmente quella che fa la tanto agognata telefonata ai pazienti in lista ,  e la caposala della sala operatoria Maria Grazia Pintore.

GIORNATA REGIONALE DEL DONATORE CHIUSA CON TRAPIANTI

Ieri c’è stata la Giornata Regionale del Donatore, prima con la S. Messa in ricordo di chi ha Donato gli organi e, poi con l’incontro dei trapiantati e dei medici con le famiglie che hanno Donato, è stata una cosa commovente e molto importante.

Questa meravigliosa giornata non poteva che chiudersi con un trapianto e con cinque uomini o donne che ricominciano a vivere grazie agli organi donati da un giovane, che speriamo renda meno vano questo sacrificio , ed anche con la speranza  che possa anche lenire il dolore dei familiari .

ATTESA PER UNPROGETTO REGIONALE SU TRAPIANTI DI FEGATO

Cari amici operatori sanitari 200 volte Grazie a voi tutti  ed anche l’augurio che quanto prima, le cose dette da l’Assessore alla Sanità, Simona De Francisci,  nella” Giornata Regionale del Donatore” nel merito del potenziamo del settore dei trapianti di fegato,  con il finanziamento di un progetto ad hoc,  siano una

realtà concreta che permetta a tutti voi, ognuno nel suo ruolo, di lavorare meglio e con più sicurezza per noi pazienti.

LA PROMETEO E I TRAPIANTATI CON FAUSTO ZAMBONI 200 GRAZIE

Al dr Fausto Zamboni credo che noi trapiantati oltre ai 200 grandissimi Grazie, possiamo solo chiedere di continuare a lavorare in Sardegna come sta facendo con grande competenza e serietà,  sappiamo che è innamorato della nostra terra e della nostra gente,  come Associazione di trapiantati nel passato siamo stati presenti quando c’è ne stato bisogno ,  se gli eventi lo richiederanno lo saremmo anche un domani, quindi il biglietto di ritorno per il continente può attendere, al massimo gli consentiamo di varcare il Tirreno per andare in vacanza dai suoi cari.

IL SUCCESSO DI OGGI GRAZIE ANCHE AI DIRIGENTI ILLUMINATI DEL PASSATO

Oggi però è anche un giorno da ricordare con la moderata felicità di chi sa di compiere il proprio dovere e, nel ricordare il grande Dono di oltre 1000 famiglie sarde che in questi ultimi venticinque anni hanno donato gli organi dei propri congiunti, vogliamo anche dire grazie a tutti quegli illuminati Dirigenti della sanità pubblica sarda,  che grazie alle loro coraggiose decisioni prese negli anni passati,  hanno reso possibile il successo di oggi e, speriamo che nel prossimo futuro di queste persone competenti e capaci,  che non hanno paura di rischiare in prima persona,  c’è ne siano altre per il bene di tutti i sardi.

IL PRESIDENTE

Giuseppe Argiolas

 

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*