Ultime

Assemblea dei soci dell’Associazione sarda trapianti

L’assemblea generale dei soci si svolgerà sabato 30 aprile 2016 a Iglesias

Pin It

logo Associazione sarda trapiantiAnche quest’anno l’annuale Assemblea dei soci si apre con un esame della situazione regionale della DONAZIONE E TRAPIANTO DI ORGANI aperta anche alla cittadinanza e condotta dai responsabili della gestione del settore e della pubblica amministrazione.

Nella sala prestigiosa dell’Archivio Storico Comunale campeggia Il Breve di Villa di Chiesa il documento più antico, e indubbiamente il più importante, conservato nell’Archivio Storico Comunale di Iglesias, archivio riconosciuto, il 31 dicembre 1978, “di particolare importanza” con decreto del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali.

Si tratta dell’unico documento di epoca pisana scampato all’incendio del 1354 quando, nel corso del conflitto tra Mariano IV, giudice di Arborea, e Pietro d’Aragona, gli abitanti diedero alle fiamme la città per evitare la capitolazione di fronte al nemico, determinando così la distruzione non solo degli edifici, delle mura, delle torri, ma anche di tutti i documenti esistenti, ad eccezione del Breve che venne sottratto all’incendio, data l’importanza ad esso attribuita dalla coscienza collettiva cittadina.

Introdurranno i lavori Il Sindaco di Iglesias Dott. Emilio Gariazzo ed i Commissari Straordinari dell’Azienda G. Brotzu di Cagliari sede del Centro Trapianti isolano e del Dott. Antonio Onnis della ASL di Carbonia.

Il Vescovo di Iglesias Mons.Giovanni Paolo Zedda, in qualità di Delegato della Conferenza Episcopale Sarda riferirà  sulla Pastorale della salute con riferimento al settore della donazione e trapianto.

Il neo Coordinatore Regionale del Centro Trapianti, Lorenzo D’Antonio. Fiorentino, 54 anni, responsabile del Centro Regionale Allocazione Organi e Tessuti dell’Aou di Careggi è atteso per informare i pazienti ed i cittadini della Sardegna sui suoi intendimenti circa il mandato conferito dall’Assessore Regionale alla Sanità, Arru sul ” bisogno di un cambio di rotta perché sono cresciute in maniera preoccupante le opposizioni alle donazioni. La Toscana è un modello di riferimento per il reclutamento, che ha condizionato la nostra scelta. D’Antonio è un professionista di prestigio, che si è messo a disposizione e, siamo certi, lavorerà al meglio collaborando con i nostri professionisti”

Interverranno poi

Giampiero Maccioni  Presidente Associazione Sarda Trapianti “ALESSANDRO RICCHI”

Antonio Pau  Struttura Complessa di Urologia, Trapianto Renale e Chirurgia Robotica, Ospedale Brotzu Cagliari

Maria Rosaria Piras Direttore SSD Coordinamento Trapianti di Fegato, AO Brotzu Cagliari

Lo svolgimento dell’ordine del giorno sarà preceduto dal conferimento della targa ricordo al compianto socio fondatore e già Vicepresidente Giovanni Boi.

 

Fonte Associazione sarda trapianti “Alessandro Ricchi”

Pin It

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*